Quella volta che Ronaldinho presentò Messi a Kobe Bryant

27.01.2021 08:37 di Gabriele Cantella   Vedi letture
Quella volta che Ronaldinho presentò Messi a Kobe Bryant

Ad un anno dalla sua prematura scomparsa, il ricordo di Kobe Bryant rimane vivo nei nostri cuori: per celebrare la memoria dell’ex stella dei Lakers, vi raccontiamo di quando Leo Messi incontrò il Black Mamba…

L’amico Ronaldinho

Il suo sport era il basket, ma Kobe Bryant non rimaneva insensibile al fascino del calcio e stravedeva per fuoriclasse del calibro di Ronaldinho: proprio con l’ex fantasista brasiliano il Black Mamba instaurò una sincera amicizia e grazia a lui conobbe un giovanissimo Leo Messi…

Quella volta a Los Angeles

Era il 2004 quando un Messi non ancora maggiorenne si affacciava tra i grandi, pronto a raccogliere il testimone dell’idolo Ronaldinho… Il brasiliano già sapeva che quel ragazzino dal mancino fatato sarebbe diventato il migliore e con questa premessa lo presentò all’amico Kobe Bryant:

Vi racconterò una storia. Anni fa, il Barcellona è venuto a Los Angeles. Stavo parlando con Ronaldinho, che è un mio grande amico, e lui mi fa: ‘Kobe vieni, ti faccio conoscere il ragazzo che diventerà il miglior calciatore di tutti i tempi’.

Chi è il migliore?

Comprensibile lo stupore di Bryant, convinto che il migliore fosse Ronaldinho e spiazzato quindi dalle lodi del brasiliano nei confronti del più giovane collega:

Io gli ho risposto ‘ma che dici, il migliore sei tu’, ma lui mi ha detto ‘no no, questo ragazzo diventerà il migliore’. E quel ragazzo di appena 17 anni era Messi.