Milan-Juve story, dal tacco di Bettega al siluro di Tevez... Passando per il (non) gol di Muntari

Nella stagione 1996/97 la Juve di Lippi schianta il Milan di Sacchi con un pesantissimo 6-1 a San Siro.
07.07.2020 09:00 di Gabriele Cantella   Vedi letture
Milan-Juve story, dal tacco di Bettega al siluro di Tevez... Passando per il (non) gol di Muntari

Milan-Juve, storie di gol e di campioni, sul palcoscenico della Scala del Calcio. Chi ama il pallone, chi a pallone ci ha giocato sui campetti di periferia o sull'asfalto cotto dal sole del cortile di casa, non può non aver immaginato almeno una volta nella propria vita di essere Bettega, che nell'ottobre del '71 ammutoliva San Siro con un colpo di tacco davanti al quale il Paròn non poté fare a meno di togliersi il cappello, o magari Shevchenko, che in epoca più recente, lasciava di stucco Buffon e tutto lo stadio con una parabola perfida e bellissima.

Quanti gol in Milan-Juve! Sei in un colpo solo i bianconeri di Lippi li rifilarono al Diavolo di Sacchi nella stagione 1996/97, con Jugovic e Vieri scatenati protagonisti, entrambi autori di una doppietta. Uno solo, ma decisivo per le sorti del risultato e dello scudetto, lo mise a segno Trezeguet di testa su invito di Del Piero, che dalla linea di fondo s'inventò un impensabile traversone in rovesciata, entrato di diritto nella hall of fame del calcio.

Da un gol a un non gol, divenuto più celebre di tanti gol, quello inspiegabilmente non convalidato a Muntari, nonostante il pallone avesse oltrepassato la linea di porta di oltre un metro. Il resto è storia recente: tap in sotto misura di Llorente e siluro di Tevez da distanza siderale. Appuntamento al prossimo Milan-Juve, per un nuovo capitolo di un libro che di pagine da scrivere ne ha ancora tante...