Una telefonata a notte fonda: cosa avevano da dirsi Klopp e Ferguson?

14.01.2021 20:27 di Gabriele Cantella   Vedi letture
Una telefonata a notte fonda: cosa avevano da dirsi Klopp e Ferguson?

Jurgen Klopp è un grande allenatore, ma anche un tipo strano: in alcune occasioni certi suoi comportamenti si sono rivelati alquanto bizzarri, come quella volta che il manager del Liverpool svegliò Alex Ferguson a notte fonda per…

La premiazione

Non poteva che essere lui il tecnico dell’anno in Premier League e a consegnare, seppur a distanza, il prestigioso riconoscimento a Jurgen Klopp è stato Sir Alex Ferguson, che ha approfittato dell’occasione per svelare un curioso aneddoto sul collega tedesco:

Jurgen, fantastico. Ho parlato della promozione del Leeds dopo sedici anni, ma vincere il campionato con il Liverpool a distanza di trenta è ancora più incredibile. Ed è stata una vittoria più che meritata, il rendimento della tua squadra è stato fantastico. La tua personalità si vede in qualsiasi cosa riguardi il club, credo che il tuo sia stato un lavoro meraviglioso. E ti perdono per avermi svegliato alle tre e mezza di mattina per dirmi che avevi vinto il campionato, ancora grazie. Il premio è assolutamente meritato, ben fatto.

Come il Papa

I complimenti di Sir Alex non potevano lasciare indifferente Klopp, che ha manifestato all’anziano collega la propria stima, raccontando l’emozione provata in occasione del loro primo incontro:

So che dire una cosa del genere non è al 100% appropriato per un allenatore del Liverpool, ma io ammiro Ferguson. Abbiamo anche cenato assieme. Non so se lui se lo ricorda, ma io sì, perchè per me è stato come conoscere il Papa. È stata una cosa stupenda e sin dalla mia prima stagione qui ci siamo trovati benissimo l’uno con l’altro. E quando l’ho conosciuto non avrei mai pensato che un giorno avrei avuto tra le mani il trofeo che porta il suo nome.