Quando un gol vale la coppa!

13.08.2022 11:24 di Gabriele Cantella   vedi letture
Quando un gol vale la coppa!

Bello, brutto o fortunoso che sia, il gol che decide una finale è sempre indimenticabile: ecco 5 reti che hanno assegnato la Champions…

1) Inzaghi vs Liverpool

Aveva ragione Mondonico: “Non è Inzaghi ad essere innamorato del gol, è il gol ad essere innamorato di Inzaghi”. E il gol era così innamorato di Super Pippo, che nella finale di Champions tra Milan e Liverpool, il centravanti rossonero segnò senza neppure accorgersene, deviando involontariamente e inconsapevolmente alle spalle del portiere avveresario una punizione di Pirlo, che lo colpì sul fondoschiena!

2) Benzema vs Liverpool

Un gol in finale di Champions è il sogno di ogni attaccante e Benzema lo ha realizzato con la complicità di Karius, che nel tentativo di servire un compagno con le mani rilancia il pallone addosso all’accorrente centravanti del Real, che segna senza quasi accorgersene…

3) Savicevic vs Barcellona

Una strofinatina alla lampada ed ecco il Genio con il numero 10 sulle spalle materializzarsi sul campo per esaudire i desideri del popolo rossonero! Sono trascorsi ormai venticinque anni dalla finale di Atene, ma il pallonetto di Dejan Savicevic contro il Barcellona è ancora vivo negli occhi di tutti i tifosi del Milan!

4) Koeman vs Samp

La sera del 20 maggio 1992, Samp e Barcellona si sfidano nella cattedrale di Wembley con in palio il titolo di regina d’Europa. Al 90’ il risultato rimane inchiodato sullo 0-0: si va ai supplementari e al minuto 112 a scrivere la storia è Rambo Koeman… Invernizzi si scontra con Eusebio al limite dell’area doriana e da terra cerca di spazzare il pallone finendo per trattenerlo tra i piedi, per l’arbitro, irremovibile, è fallo. Punizione per il Barcellona, sul punto di battuta Stoichkov, Bakero e Koeman. L’olandese si allontana, prende la rincorsa e impatta violentemente la palla, spedendola come un proiettile nell’angolino basso alla destra di Pagliuca, che, coperto dalla barriera, si tuffa in ritardo e non ci arriva. 

5) Trevor Francis vs Malmoe

Alla sua prima apparizione in Coppa Campioni, la matricola Nottingham elimina, una dopo l’altra, avversarie del calibro di Liverpool, AEK Atene, Grasshoppers e Colonia e raggiunge la finale di Monaco, dove si ritrova di fronte il Malmoe della coppia Cervin-Kinnvall. Gli svedesi reggono un tempo, nella ripresa s’inchinano a Trevor Francis, lesto ad avventarsi come un rapace su un pallone di Robertson dalla sinistra e a metterlo alle spalle del portiere avversario. Il Nottingham Forest è campione d’Europa!