Perché Mihajlovic è diventato allenatore?

14.11.2020 09:16 di Gabriele Cantella   Vedi letture
Perché Mihajlovic è diventato allenatore?

"Il grazie più convinto lo devo a Roberto Mancini per l'inizio dell'avventura da allenatore. Accanto a lui in panchina ho iniziato a capire la differenza tra vedere una partita con gli occhi di un calciatore e guardarla con gli occhi di un tecnico". Lo racconta Sinisa Mihajlovic nell'atobriografia appena uscita, "La partita della Vita". "Durante le azioni notavo che Mancio non guardava mai il pallone come fanno tutti, me compreso vicino a lui, ma il campo, le posizioni, i movimenti di chi era senza palla, perfino lontano dall'azione. Ma cosa guardi?, gli chiesi una delle prime volte credendolo distratto 'Guardo tutto il resto. Ed è quello che si deve fare'". Ma anche il rapporto raffreddatosi quando lui è diventato allenatore del Milan e Mancini dell'Inter: "non ho sentito il suo affetto quando sono approdato al Milan. Come se non avesse piacere a dividere la scena nella stessa città su sponde opposte. So come è fatto Mancio, conosco la sua concezione dell'amicizia, della tribù, di cui vuole essere però il capo". Ma con la malattia rieccolo: "è stato il primo a venirmi a trovare al Sant'Orsola. L'ho visto entrare a sorpresa nella mia stanza con camice, cappellino e mascherina. In quel suo 'ciao Sinisa' ho risentito la voce del ragazzo scapigliato, nato leader, che mi accolse a Genova, il suo regno nel 1994".