Non correvano, ma facevano correre il pallone

23.11.2021 16:01 di Gabriele Cantella   vedi letture
Non correvano, ma facevano correre il pallone

Non solo Riquelme tra i calciatori lenti, ma geniali col pallone tra i piedi: ecco gli altri…

1) Riquelme

Neppure Juan Roman Riquelme è riuscito a sopportare il peso dell’eredità di Maradona, ma ha saputo sostituirlo nel cuore dei tifosi del Boca Juniors e non è poco! Col pallone tra i piedi El Ultimo Diez faceva ciò che gli pareva, disegnava corridoi di passaggio che soltanto lui vedeva, cuciva il gioco, tesseva trame d’alta sartoria e segnava gol pesanti, ma era lento oltre ogni immaginazione e pareva muoversi al rallentatore!

2) Redondo

Fernando Redondo non correva, ma al posto suo faceva correre il pallone: giocava di prima, massimo a due tocchi, muovendosi nello spazio con quel suo incedere lento, ma sempre elegantissimo!

3) Di Bartolomei

Cervello della Roma di Liedholm, Agostino Di Bartolomei dettava i tempi della manovra, compensando la sua proverbiale lentezza con l’innata capacità di leggere in anticipo le diverse situazioni di gioco, pensando più velocemente degli avversari!

4) Valderrama

Carlos Valderrama era un esteta, uno di quelli che al gesto atletico preferiva quello tecnico: correva poco o niente, ma era rapido di testa e faceva viaggiare il pallone velocemente, distribuendolo con lucidità e precisione! 

5) Andrade

Ribattezzato Er Moviola per la sua proverbiale lentezza dai tifosi della Roma, Jorge Luis Andrade da Silva rimase incompreso in Italia, ma col pallone dai piedi, ancorché praticamente da fermo, ci sapeva fare… L’ex centrocampista brasiliano spiegava così il perché della sua flemma:

Voi italiani non capite! Io non sono lento; semplicemente preferisco far correre veloce il pallone piuttosto che le mie gambe…