Mahrez truffato, ma lui non se ne accorge

12.02.2021 08:00 di Gabriele Cantella   Vedi letture
Mahrez truffato, ma lui non se ne accorge

Spese folli con la carta di credito di Mahrez: niente di strano, direte voi, per un calciatore che guadagna 200 mila sterline a settimana… Peccato però che a fare acquisti con quella carta non fosse il suo legittimo titolare…

Truffatore

Una truffa ben architettata e sino ad un certo punto riuscita, quella ideata da Sharif Mohamed ai danni di Riyad Mahrez: il trentaduenne residente a Londra, ha chiamato la banca dell’attaccante del City, spacciandosi per lui ed ottenendo una nuova carta di credito…

Hotel di lusso e fast food

Il piano di Sharif Mohamed era ingegnoso: spese contenute, che non destassero sospetti, importi modesti dei quali Mahrez non si sarebbe accorto… Ed in effetti, per cinque settimane, nè il calciatore nè la sua banca hanno notato gli ammanchi, ma poi…

Beccato!

Tra una vacanza ad Ibiza, vestiti firmati in una boutique di abbigliamento e pranzi al fast food, Sharif Mohamed ha speso la bellezza di 175 mila sterline, una somma che non poteva passare a lungo inosservata… Anche se, l’ex agente della polizia metropolitana di Londra, Mick Neville, si domanda come mai sia occorso così tanto tempo per scoprire la truffa:

La cosa assurda è che qualcuno possa spendere 175mila sterline su una carta di credito senza che la persona truffata se ne accorga. Perchè un calciatore di livello internazionale dovrebbe spendere i suoi soldi al fast food o in catene alimentari? Le banche solitamente si accorgono subito se qualche spesa è sospetta, ma probabilmente le somme erano così basse che nessuno le ha notate.