Dal campo alla scrivania: calciatori prima, presidenti poi

09.05.2021 08:46 di Gabriele Cantella   Vedi letture
Dal campo alla scrivania: calciatori prima, presidenti poi

Calciatori prima, presidenti poi: dal campo alla scrivania il passo è stato breve per gente come Boniperti, Facchetti e non solo…

1) Giampiero Boniperti

Prima di sedere dietro alla scrivania e di ingaggiare campioni del calibro di Platini e Boniek, il Presidentissimo aveva rappresentato la Vecchia Signora sul campo incarnandone al meglio lo stile e i valori: Giampiero Boniperti era la Juventus, dentro e fuori dal rettangolo di gioco, in ufficio e sugli spalti! 

2) Giacinto Facchetti

Una vita in nerazzurro per Giacinto Facchetti, che, dopo 18 stagioni, 634 presenze e 75 reti con la maglia dell’Inter, ne divenne Presidente dal gennaio 2004 al 4 settembre 2006, giorno della sua prematura scomparsa.

3) Giorgio Chinaglia

Celebre per le sue intemperanze almeno quanto lo era per i suoi gol, Giorgio Chinaglia trascina la Lazio al suo primo storico Scudetto nella stagione 1973/74, laureandosi capocannoniere del torneo con 24 reti ed entrando per sempre nei cuori dei tifosi biancocelesti che lo eleggono uomo-simbolo del club! Naturale dunque per Long John tornare a casa, dopo l’esperienza negli USA, per guidare di nuovo la Lazio stavolta non più sul campo, ma dietro alla scrivania!

4) Gianni Rivera

Dopo 19 stagioni in maglia rossonera, 12 delle quali da capitano, impreziosite da 3 Scudetti, 4 Coppe o Italia, 2 Coppe dei Campioni, 1 Coppa Intercontinentale e 2 Coppe delle Coppe, nel giorno stesso del suo ritiro dall’attività agonistica, Gianni Rivera viene nominato Vice Presidente dall’allora patron Felice Colombo, ma quando quest’ultimo si ritroverà invischiato nel Totonero, sarà lui a guidare in prima persona il club dietro alla scrivania!

5) Enrico Canfari

Tra i soci fondatori della Juventus, ne vestì la maglia sul campo prima di succedere al fratello Eugenio come secondo Presidente della storia del club bianconero!