Accadde all'intervallo: i discorsi che cambiano la storia

09.10.2021 09:00 di Redazione Calcissimo   vedi letture
Accadde all'intervallo: i discorsi che cambiano la storia

Accade all’intervallo che, toccando le corde giuste, un allenatore trasformi la propria squadra, tirando fuori da ogni calciatore il meglio che ha dentro: ecco i discorsi che cambiano la storia…

Zidane a Cardiff

Cardiff, finale di Champions 2017: Juventus e Real vanno al risposo sul risultato di 1-1… Al rientro negli spogliatoi, Zinedine Zidane cambia la storia di quella sfida con poche, semplici parole:

Siete arrivati fin qui, e lo sapete perché? Siete voi i migliori, dovete vincere!

Ronaldo e compagni lo prendono alla lettera e dimostrano sul campo di essere davvero i migliori, travolgendo gli avversari nella ripresa! 

Gerrard a Istanbul

Istanbul, finale di Champions 2005: quando Milan e Liverpool rientrano negli spogliatoi a fine primo tempo, per i Reds, sotto di tre gol, pare ormai finita ed invece è proprio in quel momento che gli inglesi vincono partita e coppa… Le parole di capitan Gerrard, che allenatore lo era già in campo, scuotono i compagni, risvegliando in loro l’orgoglio sopito… Djibril Cissè ricorda così il discorso di Stevie G alla squadra durante l’intervallo:

Quello che ci ha detto è stato il motore che ci ha permesso di andare a vincere la partita. Ci ha spinto a tirare fuori le palle. Ci ha spiegato che lui, essendo un ragazzo di Liverpool, non voleva in nessun modo vedere il proprio club umiliato in quel modo. Ci ha detto che se avessimo segnato nei primi 15 minuti avremmo vinto la finale. Indovinate di chi fu il primo gol? Il suo.

Conte nel derby

Si dice che Antonio Conte sia più bravo come motivatore che come allenatore per quell’innata capacità di entrare nella testa dei suoi calciatori, tirando fuori il massimo da ognuno di loro… Prendete ad esempio il derby di ritorno della scorsa stagione: con l’Inter sotto di due gol all’intervallo, il tecnico salentino si limita a far leva sull’orgoglio ferito dei suoi, dando in là alla rimonta nerazzurra:

Quanti gol avete ancora intenzione di prendere?