Toro-Wolves 2-3, pagelle granata: Izzo e Belotti cuore Toro, manca la qualità di Baselli

I voti del match di Europa League
22.08.2019 23:10 di Carlo Tagliagambe Twitter:    Vedi letture
Zaza e Belotti
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Zaza e Belotti

Torino-Wolverhampton 2-3

TORINO (3-5-2):
Sirigu:
riflesso felino di piede su Diogo Jota, ma qualche frazione di secondo di ritardo sul gol che porta in vantaggio i Wolves. Incolpevole in occasione delle altre reti. Voto 5,5
Izzo:
partita gagliarda nel primo tempo, qualche difficoltà nella ripresa ma è comunque tra gli ultimi a mollare. Voto 6,5
Nkolou:
troppo morbido nell'opporsi in occasione del terzo gol dei Wolves, quello che virtualmente chiude la gara e, forse, anche il discorso qualificazione. Voto 5,5
Bremer:
è lui ad ingannare Sirigu con un'autorete beffarda, ma la sua serata è di costante sofferenza. Voto 5
De Silvestri:
bravo a chiudere di testa il coast to coast di Ansaldi, ridando linfa alla gara con il gol del 2-1. Voto 6
Meité:
serata al di sotto del suo livello consueto, serve un po' di benzina nelle gambe, e alla svelta, per iniziare la stagione. Voto 5
dal 64' Rincon:
entra troppo tardi, forse la sua grinta sarebbe servita dall'inizio. Voto 6
Baselli:
soliti limiti caratteriali che ne influenzano il rendimento sotto pressione. Ma è un vecchio discorso, purtroppo. Voto 5
Berenguer:
poco efficace sulla trequarti, finisce schiacciato dalla fisicità degli inglesi e limita parecchio il suo raggio d'azione. Voto 5
dal 59' Lukic:
un po' meglio del compagno, smuove le acque ma nulla più. Voto 5,5
Ansaldi:
Traoré sulla sua fascia è una mietitrebbia, e lo si vede benissimo dal gol del raddoppio dei Wolves, dove l'ex nerazzurro viene saltato come un birillo. C'è da dire però che il duello è avvincente, e anche lui mette la firma con lo spendido assist per il gol della bandiera di De Silvestri. Ma non basta, purtroppo. Voto 6
dal 71' Aina:  spinge nel finale e rincula un po' sullo scatenato Traorè. Voto 6
Zaza:
un ectoplasma, chiude la gara con qualche pallone recuperato e nemmeno un tiro in porta. Voto 5
Belotti:
si sveglia nel finale, quando -nel giro di due minuti- conquista (e trasforma) un rigore e, spalle alla porta, stoppa di petto e fa partire un terra-area che Rui Patricio corregge in angolo. Peccato, poteva essere la rete del pareggio. Voto 6,5
All. Mazzarri:
Toro non ancora in palla, poco reattivo nei contrasti e ancora un po' arrugginito nei meccanismi offensivi. Voto 5,5