Se lo dice Lei - Allegri, ora basta: devi dimetterti!

Il punto in casa Juve a firma di Ilenia De Sena
17.04.2019 09:58 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
Allegri
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Allegri

Ora devi dimetterti subito. Hai vinto un campionato per manifesta inferiorità degli avversari che hanno giocato a perdere punti dalla Juventus, a parte qualche partita di campionato non hai mai dimostrato, pur vincendo, di essere superiore agli avversari, costretti a sudare sette camicie fin oltre il 90’, prima di festeggiare la vittoria. Ridicolizzati dall'Atalanta in coppa Italia, non entrando mai in partita, fin poi ad arrivare alla ridicola sconfitta a Ferrara contro la Spal motivandola per mancanza d'esperienza dei giovani che hai fatto giocare per risparmiare i titolari in vista del match di ritorno con l'AJAX , anche perché una possibile vittoria poteva distrarre tutta la squadra.

Mercoledì scorso appena finita la partita d'andata, uno a uno ad Amsterdam, dissi subito che era il risultato peggiore che si poteva fare e che, per assurdo, ancora peggio del due a zero patito a Madrid dall'Atletico. Avrei voluto tanto, ma veramente tanto, sbagliarmi , ma chiunque conoscesse un po' la mentalità di Allegri aveva già capito che avere due risultati utili voleva dire fare giocare la squadra per lo zero a zero, solita mentalità assurda che non ha mai dato frutti ma solo sonanti eliminazioni.

Quest'anno nati per vincere tutto, investendo e indebitandosi, oltre ogni più rosea immaginazione, siamo riusciti solamente a rovinare giocatori come Dybala, Matuidi e Benatia (venduto perché non giocava mai) e sopravvalutare giocatori come Rugani e Di Sciglio, giocatori da squadre mediocri. Per fortuna che, ad un certo punto, la Nazionale è venuta in aiuto al predestinato Kean che, pur non giocando nella Juve fino a quel momento , viene schierato da Mancini nelle due partite di qualificazione agli Europei segnando in ambedue. Dopo la Nazionale, Massimiliano è costretto a furor di popolo a far giocare Kean che da subito gli toglie le castagne dal fuoco segnando a ripetizione. Grazie Mancini ! Altrimenti sarebbe stato ancora in panchina ad aspettare di crescere, il "predestinato".

In Champions su 10 incontri ne ha vinto 5 persi 4 e pareggiato uno. Sicuramente non una grande prestazione per una squadra costruita per vincere questa competizione, ma ridicolizzati anche dallo Young Boys, così come dall'Ajax padrona del gioco a Torino. Solita Juve, solita mentalità, sicuramente è arrivato il momento d'investire non solo sui giocatori ma anche su un allenatore che abbia una mentalità vincente, Guardiola ad esempio o uno come Valverde, ma andrebbe benissimo anche Ancelotti insomma uno che in Europa giochi, vinca e soprattutto convinca. Juventus svegliati!

Non puoi pensare di comprare ogni anno il giocatore che ti ha eliminato l'anno prima dalla champions ma è il momento di comprare chi sa fare giocare bene la squadra, che ti porta volentieri allo stadio perché sai che vedrai sempre una grande Juventus, un gran bel gioco sempre e comunque padrona del campo e non una squadra che sull’uno a zero giochi per difendere il risultato fino al novantesimo. Juve svegliati e tu Massimiliano fatti onore, fatti da parte.

Ilenia De Sena