Schick, addio Roma: "Non ero felice, giusto andare via"

Il ceco dà l'addio ai giallorossi
05.09.2019 09:30 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
Schick
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Schick

"A Roma non mi sentivo del tutto felice, quindi penso sia stata la mossa giusta. Avevo davvero bisogno di un cambiamento". Dal ritiro della nazionale ceca, Patrik Schick si sente sollevato dall'aver cambiato aria: via dai giallorossi per una nuova esperienza in Bundesliga, con il Lipsia. "Fino all'ultimo momento non avevo idea di come sarebbe andata la trattativa - sottolinea l'ex attaccante della Sampdoria - Ero pronto ad andare al Lipsia, ma anche a rimanere a Roma e a lottare ancora per uno posto tra i titolari". Schick sa che, in Germania, giochera' tutt'altro calcio: "Sara' un vero cambiamento, perche' la Roma ha praticato un calcio lento, quindi e' stato difficile imporsi contro le difese schierate. Con il Lipsia sara' diverso perche' gioca un calcio veloce ed aggressivo". Da Roma non e' stata una fuga ma, ammette, "avevo bisogno di un cambiamento. E' il giusto passo per la mia carriera. Perche' nella capitale non e' andata bene? Difficile dirlo, ci sono stati piu' fattori. E' stato difficile cominciare una nuova avventura senza una preparazione adeguata, poi gli infortuni, le grande aspettative, che purtroppo non ho soddisfatto pienamente, in piu' la pressione con cui giocavo, che mi ha fatto sentire bloccato".