Sadio Mané, un ragazzo dal cuore d’oro

La stella del Liverpool al fianco di chi soffre!
23.01.2020 10:00 di Gabriele Cantella   Vedi letture
Sadio Mané
Sadio Mané

C’e chi compra gioielli da sfoggiare nelle occasioni di gala e chi invece i soldi preferisce spenderli per aiutare il prossimo: Sadio Mané appartiene a questa seconda categoria di calciatori, un campione di umanità prima ancora che di calci al pallone…

Scopriamo qualcosa in più del nuovo pallone (e cuore) d’oro africano:

Ferrari e orologi

L’attaccante del Liverpool ha alle spalle un passato di povertà e sofferenza in Senegal, che lo ha segnato profondamente, insegnandogli i valori della solidarietà e della condivisione: quando non hai un soldo in tasca e devi preoccuparti quotidianamente di come sfamarti, allora comprendi ciò che conta davvero nella vita:

“Perché dovrei volere dieci Ferrari, venti orologi e due aerei? Cosa faranno questi oggetti per me e per il mondo?”

Cuore d’oro

Un ragazzo dal cuore d’oro, Sadio Mané, uno che ha sofferto e per questo non dimentica chi soffre neppure adesso che gli stenti dell’infanzia in Senegal sono ormai un ricordo lontano:

“Oggi con quello che guadagno grazie al calcio posso aiutare la mia gente, ho costruito scuole e uno stadio, fornisco vestiti, scarpe, cibo per le persone in estrema povertà. Preferisco che il mio popolo riceva un po’ di ciò che la vita mi ha dato”.

Ricco ma ancora umile

I soldi non hanno cambiato Sadio, rimasto umile come quel ragazzino squattrinato che sbarcò in Francia nel lontano 2011: da sempre fervente musulmano, l’attaccante senegalese sostiene economicamente la moschea Al-Rahma di Liverpool di cui è assiduo frequentatore. Mané è stato casualmente ripreso da un fan mentre riempiva dei secchi d’acqua per lavare i pavimenti del luogo di culto della sua città.