Napoli-Liverpool 2-0, le pagelle azzurre: Mertens fa impazzire i Reds, primo centro per Llorente

I voti del match del San Paolo
18.09.2019 08:03 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
Napoli
© foto di www.imagephotoagency.it
Napoli

Napoli (4-4-2)
Meret 7:
al debutto in Champions dimostra di essere un giovane veterano. Decisivo nel primo tempo su Manè, miracoloso su Salah. Il successo è anche nei suoi guanti.
Di Lorenzo 6.5: gara meno di spinta ma tiene bene la posizione e mette la museruola a Manè.
Koulibaly 7: torna il K2 giganteggiando su chiunque passi dalle sue parti. Che sia Firmino o Salah, il risultato è lo stesso.
Manolas 6.5: qualche sbavatura di troppo ma nel complesso, con la crescita dell’intesa con Koulibaly, migliorano le sue prestazioni.
Mario Rui 7: tra i migliori in campo. Limita i danni su Salah che appena 9 mesi fa lo trattò come una trottola. Va sulla fascia sinistra che è un piacere. Ad averlo sempre così…
Callejon 7: si procura il rigore ed entra nell’azione del secondo gol ma a parte questo, lo trovi ovunque. Si scambia con gli attaccanti, da man forte a centrocampo e raddoppia sulla corsia destra.  Il rinnovo dev’essere un obbligo
Allan 6: primo tempo un po' in sordina dove perde anche qualche palla di troppo. Un motorino nella ripresa quando torna ai suoi livelli. Esce per crampi (Dal 74’ Elmas 6.5: entra nel momento clou della gara ma non fa rimpiangere Allan.)
Fabian Ruiz 6: alterna grandi cose a palloni di troppo persi.
Insigne 6: schierato a sinistra, beneficia della giornata di grazia di Mario Rui riuscendo a buttarsi negli spazi ed a dare man forte ai due in avanti.
(Dal 65’ Zielinski 6: sostituisce il capitano andando ad irrobustire la mediana)
Mertens 7.5: è il più in forma del Napoli e si vede: sguscia ovunque facendo ammattire quella che forse è la coppia di difensori più forte in giro, sfiora un gol che Adrian toglie dalla porta, trasforma un calcio di rigore e propizia l’assist per Llorente.
Lozano 6: i difensori reds sono di livello superiore e limitano i suoi guizzi. Lui comunque prova a dare il suo apporto dimostrando di poter fare anche la prima punta.
(Dal 68’ Llorente 6.5: chissà se aveva negli occhi la finale giocata contro i reds a maggio quando era ancora ancora al Tottenham, fatto sta che segna il suo primo gol con il Napoli proprio contro i campioni d’Europa)
All. Ancelotti 7: il suo ennesimo capolavoro. L’anno scorso s’inventò la difesa a tre e mezzo, stasera ne propone la versione 2.0 con Di Lorenzo terzino ma che spinge meno. Affronta i campioni d’Europa a muso duro, proponendo un gioco offensivo e schierando insieme tre attaccanti più Callejon. Un successo che potrebbe essere quello della svolta. La squadra ora, sicuramente avrà più solidità e consapevolezza dei suoi mezzi.