La promessa di Maran: "Se arriviamo in Europa faccio come Nainggolan"

Il tecnico dei sardi svela la sua promessa
08.11.2019 09:00 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
Rolando Maran
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Rolando Maran

''Se mi farei un tatuaggio coi quattro mori, alla Nainggolan, nel caso il mio Cagliari quest'anno arrivasse in Europa? Quello si potrebbe fare, assolutamente si, ci penseremo. Mi sono ripromesso di non andare così oltre, però si fa qualsiasi cosa per raggiungere risultati straordinari''. Lo dice a Rai Radio1, ospite di Un Giorno da Pecora, Rolando Maran, allenatore del Cagliari Calcio. Come valuta l'episodio avvenuto a Napoli, con il presidente che chiede il ritiro e la squadra che torna a casa? ''E' una situazione strana, nuova, diversa. Farsi gli affari a casa degli altri però non è bello, bisogna esser dentro per giudicare e io non mi permetto di farlo''. Questa settimana ci sono state grandi polemiche per l'episodio di razzismo subito da Mario Balotelli. Lei crede sia giusto sospendere le partite quando ci sono cori discriminatori? ''Oggi abbiamo i mezzi per colpire le entità, quando ci sono, senza arrivare a tanto. Tuttavia se serve, se i numeri sono alti, va fatto anche questo. Dobbiamo agire su questo per salvaguardare il calcio e i tifosi''.