La furia di Tevez: "E' assurdo non giocare a Buenos Aires"

L'attaccante del Boca critica la decisione del Conmebol
07.12.2018 10:00 di Redazione Calcissimo  articolo letto 21 volte
Tevez
Tevez

"E' bizzarro giocare la Libertadores a Madrid": Carlos Tevez, attaccante del Boca, è sconcertato dalla decisione della Conmebol di spostare in Spagna la finale di ritorno della Champions sudamericana che vede di fronte Boca Junios e River Plate. L'ex juventino dopo un allenamento rincara la dose: "E' difficile accettare una decisione simile, giocare in un altro continente. La verità è che che ci hanno privato della gioia di vincere al Monumental, quei tre folli dietro alla scrivania che dirigono la Conmebol non capiscono nulla". Tevez vede anche il lato positivo della circostanza: "E' un privilegio poter giocare al Bernabeu, lo è per qualsiasi giocatore. Spero sia una festa, uno spettacolo, e che imparino una volta per tutte in Argentina cosa sta succedendo". Infine un appello ai giocatori, anche ai rivali. "Per tutti è difficile essere qui, chi guida le squadre dovrebbe cercare di far capire che stiamo giocando una finale di Libertadores, una partita di calcio".