SE LO DICE LEI... La Juve è ancora quella di Allegri, gli interisti hanno già dimenticato il passato di Conte?

Il punto sulla prima giornata di Serie A a cura di Ilenia De Sena!
27.08.2019 17:26 di Gabriele Cantella   Vedi letture
Lukaku e Conte
Lukaku e Conte

Campioni d'Italia che nonostante il cambio dell'allenatore e gli acquisti di De Ligt, Ramsey, Pjaca, Higuain, L. Pellegrini, Rabiot, Buffon, Demiral, Romero, Danilo ma soprattutto con l'arrivo di Sarri e il tanto amato “Sarrismo” vince a Parma giocando con la formazione titolare di Allegri, pur non essendo l’allenatore in panchina per via della polmonite.

Il calcio spettacolo tipico del suo gioco lo abbiamo visto a sprazzi solo nel primo tempo mentre nella ripresa, complice anche il caldo, è sembrata la solita Juve della scorsa stagione: cinica, con poche idee ma vincente.

Attendiamo Maurizio per vedere se cambierà qualcosa nei giocatori, visto che da subito c’è stato il mal contento di De Ligt, lasciato in pachina, ma soprattutto nel tanto sospirato gioco di Sarri.

Il tecnico scalpita per tornare e spera di guarire in fretta perché vuole per forza esserci contro il Napoli !

Buona la prima per l’Inter che parte con un poker a San Siro: apre le danze Brozovic poi raddoppia Sensi. Nella ripresa trova il gol il neoacquisto Romelu Lukaku e chiude Candreva con una splendida conclusione dalla distanza .

Buon avvio di stagione per la squadra di Conte, che soffre solo all’inizio.

Sarà bastato il sonoro 4-0 per far dimenticare quali colori ha vestito in passato il super Antonio Conte?

Per il Milan nulla sembra cambiato dalla scorsa stagione, anzi, forse si è registrato il record in negativo visto che in 90 minuti non ha fatto neanche un tiro in porta.

...Visto ieri ci si chiede: “É valsa la pena aver sostituito Gattuso per Giampaolo?”

Solo il tempo ci darà chiarezza ma intanto "Ringhio” viene già rimpianto.

La partita ricca di gol per eccellenza è stata

Fiorentina-Napoli. Il Franchi ha ospitato un vero e proprio spettacolo , e alla fine ha premiato la squadra di Ancelotti. Il match termina 4-3 . Gli azzurri partono In svantaggio con il rigore di Pulgar, ma poi rimontano con Mertens e Insigne prima del 2-2 di Milenkovic. Subito dopo torna in vantaggio il Napoli grazie a Callejon ma Boateng vanifica gli sforzi... Nel finale decisivo Insigne che chiude una partita magnifica. Esordio di Ribery nella ripresa.

Grande attacco della Fiorentina ma una difesa molto distratta .

Per il Napoli stessa storia : grande attacco ma Koulibaly e Manolas non bastano per evitare di incassare ben 3 gol. Difesa da registrare !

Un altro match che ci ha lasciati col fiato sospeso è sicuramente Roma-Genoa.

Finisce in pareggio all’Olimpico un match ricco di gol. I giallorossi vanno tre volte in vantaggio con due bellissimi gol di Ünder e Dzeko e una punizione di Kolarov, ma si fanno sempre recuperare dalla squadra dell’ex Andreazzoli. Pinamonti e il rigore di Criscito riportano l’equilibrio nel primo tempo, poi Kouamé chiude il definitivo 3-3

Una super Lazio inscena uno spettacolare 3-0 mandando letteralmente al tappeto la Sampdoria... Chissà quando arriverà il riscatto di Di Francesco !

L’Atalanta parte male ma l’amore per la vittoria batte tutto e passa da 0-2 a 3-2 sul campo della Spal, grazie alla doppietta di Muriel .

Vincono anche Toro, contro il Sassuolo con i gol della coppia Belotti Zaza che può far ben sperare per l’Europa League: obiettivo da non lasciare sfumare per nulla al mondo !

e Brescia, trascinato dal solito Alfredo Donnarumma (su rigore), quanto dobbiamo aspettare per il “Balo Show” ?

I pareggi : 1-1 tra Verona (in dieci) e Bologna, con Mihajlovic in panchina.

Grosso in bocca al lupo al tecnico per la sfida della vita: forza Sinisa !

Chissà che campionato si prospetta con una Var che già alla prima giornata scricchiola e soprattutto con la novità della regola sul fallo di mano che abolisce del tutto la volontarietà/involontarietá del gesto... Io non la credo una regola esatta, ma vedremo se il campo saprà smentirmi

...alla prossima giornata !

Ilenia De Sena