Se lo dice Lei - Il ritorno del Pipita Higuain! Giampaolo, la vittoria non basta

Il punto sulla settima giornata di serie A
07.10.2019 10:35 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
Higuain
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Higuain

Settimo turno di campionato: Juve sugli altari e l'Inter si ferma. Il derby d'Italia lo vince Sarri. Ora lo stop per le qualificazioni di Euro2020.  Qualche panchina traballa: come quella di Giampaolo che, nonostante la vittoria in rimonta, è ormai in bilico sull’orlo del precipizio; Fonseca sta vivendo un momento di poco entusiasmo con la sua Roma; Ancelotti si sarebbe aspettato sicuramente di più dai suoi e l'Atalanta è sempre terza.
Una giornata decisamente poco scontata.
Ma andiamo nel dettaglio.

Derby d’Italia che ha fatto sognare. Una bella partita. La sconfitta fa tanto male all’Inter ma soprattutto a Conte che si sarebbe voluto prendere una rivincita a casa sua con la sua ex società. Gli è andata male. Questione di fortuna, episodi, uomini e testa. Decisivi i cambi degli allenatori. Dybala, schierato dall'inizio, a sorpresa, non poteva fare meglio. CR7 fa tremare ancora adesso la traversa e sfiora occasioni ma non è la sua serata gol.
De Ligt, distratto, concede un rigore ai nerazzurri per un fallo di mano su Lautaro Martinez che porterà l’Inter al pari. Ma poi la sostituzione di Bernardeschi , forse il peggiore nella Juve, con Gonzalo Higuain a fare la differenza. L’attaccante argentino segnerá il gol vittoria e il tecnico toscano si intasca una vittoria, sudatissima, in quel di San Siro. Attenzione al ritorno... Per ora “Chapeau”.

In Genoa-Milan pressione immancabile.
Gli allenatori, entrambi in una situazione instabile a causa dei risultati poco soddisfacenti. L’incontro è stato dominato dal Genoa nel primo tempo che ha chiuso in vantaggio per uno a zero mentre nella ripresa il Milan ribalta il risultato fissandolo sull'uno a due e affossando forse definitivamente mister Andreazzoli. Agitazione anche tra i giocatori: ben 4 ammoniti, 2 per squadra.  
Per il tecnico rossonero una boccata d'ossigeno anche se qualcuno avrebbe sperato il contrario per avere una ragione in più per mandarlo via. 
Sembra che il Milan si stia comunque muovendo per cercare il sostituto...Ma lui per ora resiste, la forza sta in chi cade e si rialza !

Torino-Napoli si è chiusa allo stesso modo in cui è iniziata. Zero a zero. La partita si alterna: prima frazione di gioco dominata dal Torino e la seconda dal Napoli che però continua a perdere punti preziosi dalla testa della classifica.
 Mister Ancelotti ha riprovato il 4-3-3 ma la squadra non risponde ancora agli stimoli.
 Bravo Mazzarri che in fase difensiva non ha concesso nulla. l’attacco comunque è importante se si vuole provare a vincere. Le note negative per Carletto invece non finiscono: frattura parcellare dello sterno per Hysaj durante il match, ma il giocatore tramite social ha già rassicurato tutti sul suo stato di salute. 

Roma-Cagliari
Continua il digiuno della Roma dopo un buon inizio di campionato. il gol vittoria non assegnato a Kalinic crea tante polemiche prima in campo e poi sui social: il presidente Pallotta da Boston via Twitter ha dato conforto alla squadra. In più a rendere ancora più difficile il tutto Diawara rischia un lungo stop, avendo riportato una lesione del menisco mediale del ginocchio sinistro, per Edin Dzeko c'è una doppia frattura dello zigomo destro. Di male in peggio ! La sosta del campionato non poteva venire in un momento migliore.