Se lo dice Lei - Atalanta show e big in débacle

Il punto sulla 9^ giornata
28.10.2019 11:55 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
Muriel
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Muriel

Finisce così la 9ª giornata di campionato. L’anticipo della Juventus con il Lecce finisce in pareggio. Stessa sorte per L’Inter e il Napoli. L’Atalanta invece entra nella storia della Serie A perchè mai nessuno aveva fatto così tanti gol nelle prime 9 sfide. Il Milan di Pioli è a forte rischio: sono solo 3 i punti di distanza dalla zona retrocessione.

Juventus

Nello stesso istante in cui si pensa che Cristiano Ronaldo non faccia la differenza, è già il momento di ricredersi perchè senza il portoghese la Juve è stata poco cinica e grintosa.
Il Lecce trova il suo primo punto in casa grazie ai bianconeri, chi l’avrebbe mai detto!
La squadra di Sarri nel primo tempo ha creato ma anche sprecato molto. 
Al rigore di Dybala risponde poi Mancosu sempre dal dischetto. De Ligt e il suo terzo tocco di braccio consecutivo sono gli indiziati principali, ma certo non gli unici, per questo risultato a Via del Mare. 
Ora c’è da recuperare Pjanic, vittima di un infortunio muscolare, mentre al Pipita in infermeria dopo lo scontro con Gabriel sono stati messi dei punti. 

Inter:

La squadra di Antonio Conte fa solo un punto restando a -1 dalla Juve. Durante la prima frazione di gioco i nerazzurri si portano in vantaggio con il destro di Candreva. Neanche il tempo di festeggiare che arriva il pari firmato dall’ex Karamoh e Gervinho completa la rimonta. In avvio di ripresa Lukaku sigla il definitivo 2-2 (assegnato col Var). Conte poteva sfruttare il mezzo passo falso bianconero a suo favore.
Nonostante il percorso in serie A rimanga positivo il tecnico chiede alla sua squadra di non fare altri passi falsi e stringere i denti già da domani contro il Brescia. 

Milan 
Arriva la sconfitta per Pioli da tecnico rossonero, nonostante il gol di Theo Hernandez
il Milan per il momento certifica il gap con le concorrenti che corrono per l'Europa. Per quanto abbia dato segnali di miglioramento nella manovra e nell'atteggiamento, il Diavolo vive ancora nell’ombra ed è vittima di errori individuali e di reparto. Gli uomini di Pioli sono a tre punti dalla zona retrocessione. Ovviamente tutto è ancora più o meno possibile dato che si tratta di una classifica corta, ma intanto il Milan non riesce a invertire la rotta e il tempo passa.


Napoli:
L’ottima prestazione della Spal e il gol di Kurtic hanno messo in difficoltà Ancelotti e i suoi uomini che nella prima parte della partita si trovavano in vantaggio grazie a Milik. Ma a pareggiare i conti c’è Kurtic. Il gol vittoria per i partenopei non è mai arrivato e a Ferrara finisce con un 1-1. La classifica non aiuta perchè l’Atalanta sorpassa gli azzurri che si ritrovano in questo momento a 6 punti di distanza dalla capolista.

Roma 

La Roma si rimette in pista a meno uno dalla Champions e dal Napoli.
Il 2-1 dell'Olimpico per i giallorossi racconta che la Roma sta affrontando con lo spirito giusto i problemi dei giocatori e ha saputo portare dalla sua parte una partita che il Milan aveva riconquistato.

Atalanta 

Tutte le big si inceppano. tranne una, l'Atalanta in continua escalation.
Le sette reti a quella che era considerata la migliora difesa della serie A spiega il gran lavoro di Gasperini e la fiducia che i suoi nutrono in lui. L’Udinese è partita in vantaggio dopo 10’ grazia a Okaka. Ma da qui è partita una vera e propria disfatta per la squadra di Tudor. 
Ebbene sì la rimonta atalantina parte con Ilicic e i nerazzurri non si fermano più per altre 6 volte . In totale sono 28 i gol fatti in campionato.  Record storico perchè 28 gol in serie A nelle prime nove giornate non è mai successo. Che show! Che Atalanta !

Nemmeno il tempo di finire che domani è già tempo di ripartire con un altro turno di campionato. La pressione si fa più intensa e bisogna impegnarsi nel non fare passi falsi per non perdere punti e posti in classifica che potrebbe complicare le cose.

Buon campionato di nuovo a tutti

Ilenia De Sena