Riecco Caldara: "Milan, sono pronto. E complimenti all'Atalanta"

Il centrale rossonero di nuovo a disposizione
14.12.2019 08:30 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
Mattia Caldara
Mattia Caldara

"Faccio i miei complimenti all'Atalanta, sta facendo la storia: che sia arrivata anche lei agli ottavi di Champions League è sicuramente un bene per il calcio italiano". Mattia Caldara si è espresso favorevolmente nei confronti della squadra in cui è cresciuto in occasione della consegna del Premio "Senatore Daniele Turani" (il presidente nerazzurro della Coppa Italia del 1963" dal Panathlon di Bergamo presso il SAPS Agnelli Cooking Lab a Lallio (Bergamo): "Un onore riservato a grandi giocatori in passato come Bellini e Jack Bonaventura (nel 2015, ndr) che mi ha preceduto nell'albo d'oro". Il difensore del Milan ha comunque smentito indirettamente le voci di mercato circa un suo ritorno nella squadra di Gasperini a gennaio: "Sto benissimo al Milan e credo di essere pronto al rientro, visto che recentemente ho giocato due partite piene in Primavera e ormai posso dire che il calvario di infortuni dell'ultimo anno e mezzo è alle spalle". Sui bergamaschi, il bergamasco Caldara è stato netto: "Onestamente era difficile pensare alla qualificazione, passare il girone è stata un'impresa. Comunque non mi sono sentito coi miei ex compagni". Il premio, intitolato alla memoria del fondatore della sezione locale del Panathlon, è stato assegnato al calciatore rossonero "per essersi particolarmente distinto in prestazioni di assoluta eccellenza sia sul piano tecnico sia su quello disciplinare nel corso delle stagioni (all'Atalanta, NdR) 2016/17 e 17/18. Caldara si è inoltre segnalato nel corso della carriera per aver mantenuto comportamenti in linea con i più autentici principi panathletici, nel rispetto delle regole e degli avversari di gioco".