Juve-Milan 2-1, pagelle rossonere e contropagelle del Milanologo: Piatek spara ancora, Calabria si addormenta

Reina strepitoso su Mandzukic, Musacchio pollo!
06.04.2019 20:09 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
Pagelle Milan
Pagelle Milan

Le pagelle di Ciccio Mariello

REINA 6.5 Decolla sulla rovesciata di Mandzukic, incolpevole sui gol.

CALABRIA 5 Ma come si fa a giocare quel pallone lì? Lento, molle, in uscita... Imbarazzante!

40' st CUTRONE sv

MUSACCHIO 4 Ma dove doveva andare? Ma spiegami dove dove andare Dybala? Ma come si fa a provocare un rigore così?

ROMAGNOLI 6 Dirige senza affanni la linea arretrata.

RODRIGUEZ 5.5 Tutto facile con De Sciglio che ha il suo stesso passo, i problemi iniziano con Bernardeschi e Kean...

KESSIE 5.5 Utile quando c'è da distruggere, ma quando deve impostare è una tragedia...

BAKAYOKO 6 Pressing a tutto campo, strappi importanti più l'assist del vantaggio ma anche distratto sul pallone di Calabria che costa la partita.

CALHANOGLU 6.5 Ormai è una conferma, da mezz'ala rende tanto ma tanto di più.

SUSO 6 Assist al bacio in avvio per Piatek, triangolazioni interessanti ma nella ripresa si dissolve.

36' st CASTILLEJO sv

PIATEK 6.5 Sbaglia la prima, alla seconda non perdona e alla terza si incaponisce quando sarebbe bastato buttarsi a terra per prendere il rigore.

BORINI 6 Generoso, come sempre, non disdegna l'uno contro uno in avanti e sparecchia un'area affollatissima in copertura.

ALL. GATTUSO 5 Viene a Torino con il chiaro intento di non perdere, la Juve non alza il ritmo e lui riesce ad incartarla, certo non è colpa sua se Musacchio regala un rigore, Piatek non si butta a terra quando dovrebbe e Calabria gioca una palla criminale. Però resta il fatto che in quattro partite ha raccolto la miseria di un punto e non è accettabile per una squadra che punta alla Champions.

 

Le contropagelle del Milanologo

Reina 5.5: Parte con sicurezza con un nell'intervento plastico, ma col passare dei minuti sfarfalleggia in un paio di uscite ed è goffo sul gol di Kean.
Calabria 5: Sembrava attento e concentrato annullando dal campo Spinazzola ma il passaggio suicida che innesta il secondo gol della Juventus è pura follia.
Rodriguez 5.5: Non ci si aspettava grosse incursioni offensive ma un po' più di sicurezza difensiva in più era lecita attenderla.
Musacchio 5: Duella con la solita garra ma l'intervento suicida su Dybala in area è decisivo sull'esito del match.
Romagnoli 6: Delega i compiti di marcatura a Musacchio lui con posizione ed esperienza si tiene a galla.
Bakayoko 6.5: Riportato nella posizione di play maker torna per lunghi tratti a dominare il centrocampo. Suo l'assist per il pistolero.
Kessie 6: Rientro importante a centrocampo, la sua quantità si fa sentire anche se nel finale cala fisicamente come il resto della squadra.
Chalanoglu 6: Intraprendente nella posizione di mezz'ala quasi tutte le azioni migliori dei rossoneri partono da lui anche se pecca un pochino di precisione.
Suso 6: Continuità e velocità non sono state le prerigative del suo match, ma sulla qualità oggi non si può discutere
Borini 6: Mette la solita corsa e la solita grinta sfiorando anche in un paio di occasioni il gol.
Piatek 7: Da solo tiene in scacco tutta la difesa della Juventus, sbaglia un gol facile a freddo ma alla seconda non perdona. Cecchino.
Castillejo 5.5.: Un quarto d'ora senza mai incidere.
Cutrone S.V.: Pochi minuti nel convulso finale.
Gattuso 6.5: Torna all'antico e per 70 minuti la squadra gioca alla pari se non meglio dei più quotati avversari. Peccato.