Fiorentina-Milan 0-1, pagelle rossonere: Gigio vola, Borini ci lascia un sopracciglio! Calha, allora ci sei!

I voti del match del Franchi
11.05.2019 23:00 di Carlo Tagliagambe Twitter:    Vedi letture
Fiorentina-Milan
Fiorentina-Milan

FIORENTINA-MILAN 0-1

Le pagelle di Carlo Tagliagambe

Milan (4-3-3)
Donnarumma:
si scalda i guantoni sul diagonale Muriel per poi superarsi nella ripresa prima su Biraghi, poi persino sul fuoco amico di Kessie. Voto 7
Abate:
altra prova di grande cuore da parte di un vecchio cuore. Forse l'unico rimasto in quanto ad impegno e rispetto per la maglia. Voto 6,5
Musacchio:
gara tosta e galiarda a piantonare la difesa. Voto 6,5
Romagnoli:
anche lui non molla di un centimetro e tiene a bada gli avanti viola, che però ultimamente sembrano tenersi a bada da soli. Voto 6,5
Rodriguez:
si perde Mirallas in un paio di occasioni, ma -per sua fortuna- senza gravi conseguenze. Voto 6
Kessie:
è vero che ringhia a centrocampo, ma rischia un autogol fantozziano e poi, nel finale, perde un pallone a centrocampo che a momenti regala a Vlahovic l'emozione del primo gol in viola. Voto 5,5
Bakayoko:
quando si è sotto la lente d'ingrandimento spesso e volentieri si rischia di bruciarsi, lui invece -dopo giorni di polemiche feroci- si accomoda a centrocampo come se nulla fosse e gioca (bene) con invidiabile calma olimpica. Voto 6,5
Calhanoglu:
ci voleva giusto la Fiorentina per sbloccarlo dopo mesi di astinenza. Del resto, proprio ai viola ha segnato tre dei sette gol messi a segno in serie A. Buona prestazione che non cancella l'annata disastrosa, ma che almeno porta tre punti preziosi. Voto 6,5
Suso:
si divora un gol su assist di Musacchio nel primo tempo, ma poi "che biglia" per la testa di Calha. Voto 6
dall'81' Castillejo:
generoso nel finale. S.V.
Piatek:
non becca palla neanche oggi. Continua la sua astinenza, ormai sempre più preoccupante. Voto 5
dal 74' Cutrone:
si divora il gol che avrebbe potuto chiudere i conti spedendo il pallone, tutto solo, alla destra del palo. Peccato, poteva essere la classica palla del riscatto, visto che non segna da dicembre. Voto 5,5
Borini:
lascia un sopracciglio sul campo, ma anche tanto cuore e tanti polmoni. Non sarà dotato tecnicamente (e sai che scoperta!), ma prova a compensare con una grinta decisamente fuori dal comune, almeno in questo gruppo. Voto 7
dall'88' Laxalt: S.V.
All. Gattuso:
primo tempo su buoni livelli, complice anche l'inizio rinunciatario dei viola, ma quanta sofferenza nel finale! Gestisce al meglio il caso Bakayoko e fa ringalluzzire Abate e Borini, che non è cosa da tutti. Tre punti fondamentali. Voto 6,5


Le contropagelle del Milanologo

Donnarumma 7: Altri 2 punti firmati SuperGigio in particolare quello su Mirallas quasi mitacoloso
Abate 6.5: Gara attenta e senza fronzoli del buon Ignazio dalla sua parte non si passa.
Musacchio 6: Gli attaccanti della Fiorentina non pungono ma lui con attenzione li disinnesca con sicurezza.
Romagnoli 6: Mette la museruola a Muriel e Vlahovic senza troppa fatica.
Rodriguez 5.5: Il meno sicuro della linea difensiva rischia l'imbarcata in più di un occasione.
Bakayoko 6.5: In cabina di regia nulla di trascendentale ma recupera un numero infinito di palloni facendo scudo davanti alla difesa.
Kessie 6.5: Spolmona a ripetizione nella sua zona di competenza stravincendo il duello con Dabo e limitando la spinta di Biraghi.
Chalanoglu 7: Primo tempo di ottimo livello condito dal gol partita che lascia ancora qualche speranza Champions ai rossoneri.
Suso 6: Trotterella per troppo tempo per il campo ma l'assist al bacio ne vale la sufficienza.
Borini 6: Il solito gladiatore poco pericoloso in fase offensiva ma molto ordinato in quella difensiva.
Piatek 5.5: Milenkovic vince spesso il duello personale col pistolero, siamo ancora lontani dai fasti di inizio stagione.
Cutrone 6: Come il collega la vede poco ma ha il tempo di sfiorare il gol con un diagonale che esce di poco.
Castilejo 5.5: Subentra a uno stanco Suso senza lasciare traccia di sé.
Laxalt S.V: Solo 5 minuti per lui.
Gattuso 6: Sufficienza stiracchiata grazie al risultato ma il secondo tempo della squadra non è certo da Champions League.