E' un altro Rebic: "Voglio lasciare il segno nel Milan"

Il croato pronto per la seconda parte di stagione
22.01.2020 08:00 di Carlo Tagliagambe Twitter:    Vedi letture
Rebic
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Rebic

Allenamento pomeridiano per il Milan che ha ripreso la preparazione in vista del match di campionato contro il Brescia, in programma venerdi' sera alle ore 20:45 allo stadio Mario Rigamonti. Presente la dirigenza al completo a Milanello (Maldini, Massara e Boban), con il gruppo inizialmente impegnato nell'attivazione muscolare in palestra. A seguire, i rossoneri sono usciti sul campo per svolgere esercitazioni con la rosa divisa in due parti. Un gruppo, con i giocatori scesi in campo domenica, ha svolto un lavoro aerobico, mentre l'altro gruppo ha svolto alcune esercitazioni tecniche con possesso palla, cross e tiri in porta. A chiudere, partitella su campo ridotto. Per quanto riguarda la formazione, Pioli confermera' il modulo 4-4-2. Da monitorare le condizioni di Musacchio, Calabria e Calhanoglu che oggi hanno svolto un allenamento personalizzato e verranno valutati domani, prima della rifinitura di giovedi'.

Rossoneri in campo al mattino, con ritrovo fissato per colazione. Intanto Ante Rebic, protagonista del successo in rimonta sull'Udinese con una doppietta, ha rilasciato alcune dichiarazioni a un quotidiano sportivo croato. "Ho fatto molti sacrifici in carriera per venire in un grande club come il Milan. Ho raggiunto questo obiettivo, ora voglio lasciare un segno qui. Voglio fare qualcosa per cui saro' ricordato. Credo in me stesso e so che posso essere utile al calcio. Ritornerei sicuramente a Francoforte un giorno, ma prima ho molto da fare qui". Il croato non si nasconde, ostentando sicurezza e fiducia nei propri mezzi: "Personalmente, penso di avere certe qualita' che sono sempre ben accette in ogni squadra e che rendono migliori i miei compagni di squadra. Dopo tutto, non sono in un club cosi' grande per caso". Rebic ha accolto a braccia aperte Ibrahimovic, risorsa fondamentale anche solo come presenza: "Zlatan e' uno dei migliori attaccanti nella storia del calcio, e' sicuramente un rinforzo per il Milan, che potra' beneficiare della sua esperienza e della sua qualita' sul campo. Inoltre, tutti noi, ci sentiamo meglio con lui e saremo in grado di migliorare. Ibra e' un personaggio positivo che porta uno stato d'animo vincente nello spogliatoio".