Chievo-Milan 1-2, pagelle e contropagelle del Milanologo: Biglia geometra, Castillejo che cuore! Conti in rosso, e Suso...

I voti del match del Bentegodi
09.03.2019 22:40 di Carlo Tagliagambe Twitter:    Vedi letture
Biglia
Biglia

CHIEVO-MILAN 1-2

Le pagelle di Carlo Tagliagambe

Milan (4-3-3):
Donnarumma:
il colpo di testa di Hetemaj non è dei più veloci, ma è piuttosto angolato e  si infila dove lui può poco. Voto 6
Conti:
se prima molti avevano il dubbio sul perchè Gattuso si ostinasse a preferirgli costantemente Calabria, la risposta è servita sulla base delle incertezze difensive dell'ex atalantino, che prima spiana la strada al pareggio clivense perdendo la marcatura su Hetemaj, poi si fa ammonire per un fallo in netto ritardo su Dioussè. Da rivedere. Voto 5
dal 64' Calabria:
Giaccherini è un cliente ostico anche per lui, ma riesce a limitarne il raggio d'azione. Voto 6
Romagnoli:
il Chievo in attacco non sarà il Barcellona, ma lui gioca concentrato come se avesse di fronte Messi e Suarez. E non sbaglia un colpo, nemmeno questa volta. Voto 6,5
Musacchio:
idem come sopra. La coppia di fanti regge bene e il Milan blinda il terzo posto in attesa del derby. Voto 6,5
Laxalt:
qualche rischio di troppo nel finale, ma tutto sommato va bene così. Voto 6
Kessiè:
settepolmoni a metà campo, dove recupera diversi palloni e fa ripartire rapidamente l'azione, ma sbaglia almeno due o tre conclusioni plateali davanti alla porta. Come peraltro gli capita spesso. Voto 6
Biglia:
comincia la sua prima da titolare dopo quattro mesi con il giusto piglio, recuperando un paio di palloni preziosi e aprendo il goniometro per servire Castillejo da venti metri. Poi sale in cattedra, sistema le squadrette e traccia la traiettoria della punizione che spezza l'equilibrio. Prende quindi coraggio e gioca una signora partita, sia in interdizione che in impostazione. Bentornato! Voto 7,5
Paquetà:
gioca più per terra che in piedi nel primo tempo, un po' perchè bersagliato dai difensori del Chievo, un po' perchè non si risparmia qualche rotolata puntualmente sottolineata dalla panchina gialloblù. Meno lucido del solito nel giro palla. Voto 5,5
dal 54' Calhanoglu:
alterna buone giocate a qualche errore grossolano, ma smuove le acque in avanti. Voto 6
Suso:
la cosa migliore che fa nel primo tempo è lasciare a Biglia la punizione dell'1-0. Nella ripresa viene pestato come l'uva, è vero, ma fatica a trovare anche la più semplice delle giocate. Figurarsi quando prova quelle più complesse. Voto 5
dall'83' Borini:
corsa nel finale. S.V.
Piatek:
dopo due gare di digiuno la voglia di gol era tanta. E, infatti, il Pistolero colpisce nell'unica occasione avuta, rinfrescando le sue statistiche (già mostruose) in magia rossonera. Voto 6,5
Castillejo:
sarà arruffone, sarà impreciso, ma rispetto a Suso è tutta un'altra musica.  In primis per l'impegno profuso, e poi anche perchè qualche giocata spettacolare (stop di tacco, apertura di prima 'no look' fa strabuzzare gli occhi al pubblico del Bentegodi). Suo l'assist (di testa) per la zampata di Piatek che vale set e partita. Voto 6,5
All. Gattuso:
la sua squadra non sarà la Grande Bellezza, ma chi avrebbe mai pensato di arrivare al derby a +1 sull'Inter? La domanda è retorica, il finale di stagione ancora tutto da scrivere. Voto 6,5


Le contropagelle del Milanologo

Donnarumma 6: Incolpevole sul gol dei clivensi, il resto della partita è ordinaria amministrazione.
Conti 5: Gattuso gli da una chance ma Andrea non la sfrutta. Colpevole sul gol dei gialloblu con una marcatura blanda e delle sue discese sulla fascia nemmeno l'ombra.
Laxalt 6: Molto attento alla fase difensiva non fa rimpiangere lo squalificato Rodriguez
Musacchio 6: Poco lavoro per lui ma quando la palla gravita dalle sue parti è sempre preciso.
Romagnoli 6.5: Gli attaccanti del Chievo non destano troppe preoccupazioni allora il capitano si traveste da attaccante e sfiora il gol in un paio di occasioni.
Biglia 7: Torna titolare e sfodera una prestazione concreta, condita da una punizione magistrale all'incrocio che sblocca la partita.
Kessie 6: Meno devastante rispetto ai giorni migliori ha due volte sui piedi la palla per segnare ma in entrambi i casi ciabatta malamente.
Paqueta 5: Peggior prestazione stagionale, troppi errori forse dovuti anche alla stanchezza. Gattuso se ne accorge che il ragazzo non é in giornata e lo sostituisce ad inizio ripresa.
Suso 5: Altra partita da desaparecido lo spagnolo non imbrocca una giocata nemmeno per sbaglio come da due mesi a questa parte. Cercasi Jesus disperatamente.
Castillejo 6: Confusionario come sempre ma è anche l'unico che cerca com qualche giocata di cambiare il torpore della partita.
Piatek 7: Gli arrivano pochi palloni ma al pistolero ne basta uno per siglare il gol che decide il match è che conferma il Milan al terzo posto in classifica.
Chalanoglu 6.5: Da un po' di vivacità a un Milan spento entrando nell'azione del secondo gol.
Calabria 6: Entra a coprire le falle della corsia di destra riuscendoci senza troppi affanni.
Borini S.V.: Pochi scampoli di partita per il buon Fabio.
Gattuso 6.5: Viene espulso per un battibecco per Meggiorini, il Milan sembra sulle gambe ma anche questa volta porta a casa 3 punti pesanti per la corsa alla Champions League.