DE LIGT, RAMSEY E RABIOT: SARRI, BUON LAVORO!

Il consueto punto in casa bianconera a firma del nostro Gianluca Drammis!
16.07.2019 11:21 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
De Ligt
De Ligt

De Ligt sta letteralmente atterrando nel mondo Juve: visite mediche e ufficialità che dovrebbero concretizzarsi nelle prossime ore e l’acquisto da 90 è servito e confezionato.
Si inserirà all’interno di un contesto difensivo importante: Bonucci, Chiellini, Demiral e Rugani in chiaro ordine alfabetico ed il probabile numero 4 potrebbe rappresentare la futura colonna portante bianconera.

Investimento troppo alto? Può essere, ma in prospettiva è un surplus importante. Vicino a Chiellini, e perché no anche a Bonucci, sarà il giocatore del futuro. È un classe 1999, ha una discreta esperienza europea e può crescere all’ombra di giocatori importanti.

Sarri, ora che fai?

La presentazione di Ramsey è forse passata un pò troppo sotto silenzio: il gallese si è presentato in punta di piedi, sfoggiando un italiano intraprendente, chiaro segnale che è un uomo, ancora prima che calciatore, di importante rilievo. La sua collocazione tattica rappresenterà la variabile impazzita della formazione bianconera. Sarà in grado di garantire equilibrio ma soprattutto evidenti alternative tattiche: con il suo inserimento si potrà passare dal 4-3-1-2 al 4-2-3-1 con l’ex Arsenal che potrà giostrare sempre tra le linee d’attacco e centrocampo. E intanto c’è anche un Rabiot che scapita...

La chiave di tutto

Può sembrare un nome ovvio, vista l’importanza del reparto ma Miralem Pjanic avrà il compito specifico di catalizzare il gioco bianconero a prescindere da qualsiasi cambiamento tattico: può rappresentare il Jorginho del Napoli e del Chelsea, ma ha sicuramente caratteristiche diverse il bosniaco e dovrà essere bravo Sarri a far gravitare e calamitare attorno all’ex Roma tutto il gioco bianconero. La crescita anche

di Bentancur da questo punto di vista rappresenta un ottimo snodo per il futuro centrocampo bianconero.

Adesso gli esuberi...

Ora però è giunto il momento di pensare anche alle cessioni: il nome di Cancelo è sempre stato in pole position, ma da qualche ora a questa parte c’è molta perplessità in merito alla sua cessione. Mandzukic, Khedira, Higuain e sorprendentemente anche Kean potrebbero essere i giocatori sul punto di partenza per poi lasciare spazio ad un eventuale ultimo acquisto, che potrebbe arrivare da Milano, sponda nerazzurra...

Gianluca Drammis