Allegri scherza sul futuro: "Resto, sempre che non mi mandino via..."

Il tecnico bianconero pronto a ripartire
14.05.2018 09:00 di Redazione Calcissimo  articolo letto 27 volte
Max Allegri
Max Allegri

 "Se non mi mandano via io penso di restare alla Juve anche il prossimo anno.". Così il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri in conferenza stampa dopo lo 0-0 con la Roma che ha permesso alla squadra bianconera di conquistare il titolo di Campione d'Italia.

 "Sono contento per i ragazzi che hanno chiuso questo capitolo, sono loro gli artefici delle vittorie. È stata un'annata dura, bella, entusiasmante. Quattro anni fatti in questo modo difficilmente possono ricapitare. Con una squadra del genere è più facile arrivare all'obiettivo ma vincere non è mai semplice, è una cosa straordinaria". E quest'anno il Napoli fino all'ultimo ha tentato di interrompere la striscia vincente della Juve. "Bisogna fargli i complimenti, ha fatto il record di punti e una stagione straordinaria" ammette Allegri, ricordando però che "l'importante è arrivare primi. E nel calcio se non hai cuore non vinci. Poi serve anche un pizzico di fortuna, che però ti devi andare a cercare". Quando poi il discorso scivola sulla qualità del gioco espresso, l'allenatore bianconero ci tiene a puntualizzare il suo punto di vista: "Giocare bene o male è relativo… Si sta riducendo il calcio a troppa teoria. Io non devo fare l'esteta per far contenta la gente, io la gente la devo fare contenta vincendo i trofei. Alla fine quello che conta è il risultato. L'anno prossimo ci saranno giocatori che andranno via e altri che arriveranno e l'obiettivo sarà sempre quello di raggiungere altre vittorie. Alla Juve quando riparti le motivazioni le trovi"