Allegri confessa: "Stavo per dare le dimissioni, ma poi..."

Il tecnico si racconta a 'The Players'
 di Carlo Tagliagambe Twitter:   articolo letto 61 volte
Allegri
Allegri

"Nell’intervallo di Cardiff mi ero reso conto che non avevamo i mezzi per affrontare al meglio la ripresa. C'erano due giocatori che a stento potevano stare in piedi per gli infortuni e il Real giocava una gara intelligente e rilassata. Può sembrare strano, ma sono uscito dal campo in pace con me stesso: non eravamo la squadra migliore. La sera dopo però, a casa, ho dovuto rispondere a una domanda difficile per me stesso: è arrivata la fine della mia esperienza qui alla Juventus? Non posso andare più in là di così con questa squadra? Ho pensato di dover scrivere il mio ultimo capitolo e una parte di me ha seriamente considerato l’idea di presentare le dimissioni il lunedì stesso"

"Poi però ho capito di aver ancora molto da dare, molto da dimostrare e molto da insegnare. Così quella sera, prima di andare a letto, ho deciso che se la dirigenza fosse stata d’accordo con me, se avessimo avuto le stesse idea, saremmo potuti andare avanti insieme, avremmo potuto continuare il lavoro iniziato. (…) La mattina dopo le mie idee erano ancor più chiare. Sono andato in ufficio alle 7, ho preso il mio espresso ed era già iniziata una nuova stagione con nuove opportunità. (…) ho capito che possiamo levarci di dosso le scorie di Cardiff, ho capito che possiamo fare una grande stagione e ho capito che possiamo rifare una grande Champions League"

Massimiliano Allegri a 'The Players' Tribune