Inter-Empoli 2-1, pagelle nerazzurre: l'unico da Champions è Handanovic, Icardi arrivederci e grazie

Le pagelle del Meazza
26.05.2019 23:23 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
Handanovic
Handanovic

INTER-EMPOLI 2-1

Le pagelle di Andrea De Boni
HANDANOVIC : trascina letteralmente i suoi in Champions. Gioca una partita fenomenale, da capitano vero. L'inter questa sera lo deve ringraziare, tanto. Voto 8

D’AMBROSIO : duttile ma non sempre convincente. Il finale è da brivido. Voto 5.5

SKRINIAR : il migliore la' dietro. Voto 6.5

DE VRIJ : tutto bene fino agli ultimi minuti quando sembra perdere lucidità e va in grossa difficoltà. Voto 5.5

ASAMOAH : prova a spingere sulla fascia, con un paio di conclusioni pericolose. Esce a fine primo tempo per scelta tattica, la sua prestazione è stata discreta. Voto 6.5

Dal 46' KEITA : entra e cambia l'inerzia del match. Gol da grande attaccante che sblocca la partita. Voto 7

BROZOVIC : anche lui a fasi alterne, con un finale in apnea e in balia degli avversari. Voto 6

VECINO : la percussione che porta al gol del Ninja la miglior cosa del suo match, ogni tanto però sembra perdere la bussola. Voto 6

POLITANO : nel finale lingua fuori e ed energie finite ma sin dal primo minuto punta e salta il diretto avversario ed è sempre pericoloso. Voto 6.5

NAINGGOLAN : non una gran partita, ma il gol che decide la partita vale più di ogni altra cosa. Voto 6.5

PERISIC : bene soprattutto nella ripresa, quando gioca esterno con la difesa a 3. Esce per infortunio. Voto 6.5

Dal 74' DALBERT : una sciagura totale. Dal momento del suo ingresso in campo l'Empoli sfrutta la sua fascia per fare quello che vuole. La speranza è quella di averlo visto per l'ultima volta in nerazzurro. Voto 3

ICARDI : ennesima prestazione deludente, condita dal rigore sbagliato del possibile 2-0. A prescindere dagli episodi e nell'insieme che non convince, perde quasi tutti 8 contrasti e si fa spesso anticipare. Voto 4.5

Dal 71' MARTINEZ : tanta corsa e sacrificio, poca sostanza. Voto 6


ALL. SPALLETTI : primo tempo troppo timido e troppo timoroso, decide giustamente di inserire la seconda punta (non che ci volesse molto). Quando però perde Perisic per infortunio sbaglia clamorosamente il cambio, inserendo un Dalbert ormai fuori dai radar da più di 2 mesi. Scelta che costa quasi la qualificazione. La sua esperienza all'Inter con ogni probabilità finisce qui, giustamente. Voto 5

Le pagelle di Gabriele Borzillo

Le pagelle sono su tutto l'anno!

HANDANOVIC; San Samir colpisce ancora in una stagione complessivamente sufficiente. 7- (per stasera 9)

D'AMBROSIO; giocasse in Premier lo cercheremmo strapagandolo. Lo abbiamo in casa, teniamocelo. 6,5

SKRINIAR; garanzia, qualche balbettio ma averne. 7+

DE VRIJ; la coppia con lo slovacco sembra promettere bene. Aggiungiamo Godin e abbracciamoci forte. 7 

ASAMOAH; toppa tutte le partite importanti della stagione. Mi aspettavo di più. 4,5

dal minuto 46 KEITA BALDE; segna, ma stagione da dimenticare tra infortuni, panchine e presenze col contagocce. 5

VECINO; come la scorsa stagione, al momento giusto ecco la garra charrua. Per il resto il solito. 6-

BROZOVIC; inizia alla grande, si perde per strada. Finisce rientrando velocemente da un infortunio ed è l'ombra di sé stesso. 6,5 

POLITANO; corre, corre corre, corre sempre. Da inizio stagione. Ma non si vive di sola corsa. 6-

NAINGGOLAN; rete decisiva, stagione avulsa da tutto e da tutti. Una delusione reale. 3,5

PERISIC; il peggior Ivan della militanza nerazzurra. 3

dal minuto 73 DALBERT; lasciamo stare. 2

ICARDI; chiude nel peggior modo possibile una stagione da dimenticare. 2

dal minuto 71 LAUTARO MARTINEZ; potrebbe crescere, accanto ad un centravanti tatticamente intelligente. L'Inter si sta muovendo in tal senso. 6- di stima

 

SPALLETTI; lo saluto senza alcuna remora. Ha fatto quel che doveva ma lo ha fatto davvero male. 3