Conte avverte la Juve: "Sono qui per interrompere il loro dominio"

Il tecnico nerazzurro carica l'ambiente
12.06.2019 08:00 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
Conte e Steven Zhang
Conte e Steven Zhang

"L'insieme dei risultati che ho ottenuto e soprattutto la rapidita' con la quale sono venuti mi hanno cucito addosso una certa immagine. Io creo aspettative". Antonio Conte sa bene che il popolo interista si aspetta da lui grandi risultati. Ne e' consapevole ed e' il primo a chiedere il massimo e anche di piu' al suo lavoro. In un'intervista rilasciata a Paolo Condo' per GQ Italia, l'ex ct azzurro ammette che la presenza di Giuseppe Marotta nell'organigramma dirigenziale nerazzurro ha avuto una certa importanza nella sua scelta. "Ha aiutato, e' stata una conferma dell'impressione che avevo da lontano. Marotta e' un dirigente che ha vinto tanto, se tu lo cerchi un minuto dopo che la Juve l'ha liberato vuol dire che hai intenzioni serissime, che non lasci nulla d'intentato per salire in cima - spiega Conte nella parte dell'i'ntervista che pubblica il sito di GQ Italia -. Parliamoci chiaro: a parte rare eccezioni, sono otto stagioni che in serie A non si lotta per il primo posto". "L'Inter vuole cambiare questo stato di cose, il modo in cui si sta muovendo dimostra la volonta' di competere - ha proseguito il tecnico nerazzurro -. Non mi ha convinto solo Marotta. Quando ho parlato col presidente Zhang mi ha colpito la sua determinazione. Lo stesso Ausilio ha idee molto chiare. L'Inter e' un club ambizioso, in cui tutti remano nella stessa direzione".