Spal-Napoli 1-2, pagelle azzurre: Meret blinda tutto, Rui sgancia la bomba!

I voti del match del Mazza
12.05.2019 20:40 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
Meret
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Meret

SPAL-NAPOLI 1-2

Le pagelle di Luca Coscia 


Napoli (4-4-1-1)

Meret 8: il primo tempo inoperoso è un’illusione perché nella ripresa deve fare tre autentici miracoli per salvare il risultato.

Malcuit 6: primo tempo in sordina poi nella ripresa mostra la sua corsa e, non a caso, si guadagna due ammonizioni. Ma la svirgolata nel finale che rischia di regalare il pari gli toglie mezzo voto.

Koulibaly 6.5: contro due giganti mostra tutto il suo dinamismo andando a mettere le pezze anche sulle sbavature di Luperto.

Luperto 5: tantissime volte fuori posizione o in ritardo. Il fallo in occasione del rigore è la frittata che rischia di compromettere la vittoria.

Mario Rui 6.5: nel primo tempo soffre Lazzari, meglio nella ripresa fino all’ingresso di Antenucci che, complice una non adeguata copertura, lo manda in tilt. Ma quella sassata che vale la vittoria lo riabilita

Callejon 6.5: la posizione molto alta lo esalta. Tantissime combinazioni con i compagni di reparto e un assist a Mario Rui al bacio (Dal 90’ Gaetano s.v.: il giovane gioiellino bagna il suo esordio in serie A. Che sia la prima di una lunga serie)

Allan 7: ritorna il mastino che tutti conosciamo e sigla un gran gol con tanto di bacio alla maglia che chissà se spegne le sirene di Parigi

Ruiz 6: il solito smistatore di palloni ma ne perde qualcuno di troppo.

Younes 6: è in forma e si vede ma molto spesso si fa prendere dalla driblomania, perdendo qualche pallone di troppo. Strappa la sufficienza con l’assist ad Allan (Verdi 5: un pesce fuor d’acqua. Si perde e non combina mai granchè).

Zielinski 5.5: inizio promettente, poi pian piano si spegne, faticando a trovare la posizione. (84’ Ghoulam 6: la mossa che tappa le ali (o meglio l’ala destra) della Spal)

Milik 5.5: nel primo tempo fa cose egregie combinando con i fantasisti alle sue spalle e sfiorando in due o tre circostanze la rete. Male nella ripresa.

All. Ancelotti 6.5: il tecnico stupisce ancora con una formazione ancora una volta inedita. Il suo 4-2-3-1 però, piace e diverte, peccato per il gol che non arriva. La sblocca per fortuna Allan. Prova a dare fiducia a Verdi che delude ancora. L’ingresso di Antenucci manda in tilt la corsia mancina, sta per correre ai ripari quando Luperto combina la frittata. Fortuna che proprio la sua intuizione di spostare Mario Rui più avanti regala il successo. Concedeil debutto a Gaetano.