Sassuolo-Napoli 1-2: prima vittoria per Gattuso che ringrazia...Meret!

I voti del match del Mapei Stadium
22.12.2019 23:53 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
Il Napoli esulta
© foto di www.imagephotoagency.it
Il Napoli esulta

SASSUOLO-NAPOLI 1-2

Le pagelle di Luca Coscia 

Napoli (4-3-3)

Meret 7: se il Napoli non affonda quando il Sassuolo preme, lo deve ai guantoni si Super Alex.

Di Lorenzo 6.5: nel primo tempo spinge poco, preoccupato da Boga. Nella ripresa è costretto ad inventarsi centrale ma fa un figurone.

Manolas 6.5: nel primo tempo la difesa fa acqua ma lui la tiene a galla. Strepitoso nei recuperi.

Luperto 5: schierato per emergenza nonostante non sia al meglio, va completamente nel pallone. Spesso è fuori posizione non avendo l’assistenza di Mario Rui. All’intervallo alza bandiera bianca. (Dal 46’ Hysaj 6: spinge poco ma dalle sue parti non arrivano pericoli)

Mario Rui 4: si perde Traore nel vantaggio neroverde ma è solo uno dei tanti errori di posizionamento che commette durante l’intera gara. L’unica cosa buona è il salvataggio sulla linea dopo pochi minuti.

Allan 7: nel primo tempo corre tanto ma a vuoto. Nella ripresa fa un gol da attaccante e fa un gran lavoro di interdizione. È il motorino che consente la rimonta.

Ruiz 4: schierato regista, fa più danni che altro. Sbaglia una serie di passaggi di cui in più di una circostanza, rischiano di mandare in porta gli avversari. (Dal 70’ Elmas: prende un giallo appena entrato ma il suo dinamismo è linfa vitale per la squadra. I suoi inserimenti creano non pochi grattacapi e quel gol nel recupero è il giusto premio)

Zielinski 6: un fantasma nel primo tempo. Nella ripresa sale di livello come la squadra. Deliziosa l’imbucata per Allan in occasione del pari.

Callejon 6: partita dei due volti. Abulico e inconcludente nella prima fase. Una scheggia nella seconda. Colpisce una traversa, gli viene annullata una rete per centimetri e mette in mezzo tante occasioni interessanti.

Milik 6.5: non segna ma è come se lo facesse. Si propone, dialoga con i compagni, rincorre ogni pallone e prova a pungere. Il velo per Allan è una genialata. Con Gattuso si rivede il centravanti ammirato prima del doppio infortunio. (Dal 76’ Mertens 5: mister 113 gol torna centravanti ma si divora due gol non da lui. Il primo su colpo di testa, il secondo con un destro a gito. Entrambi clamorosamente a lato).

Insigne 5: ancora una volta non si accende. Tantissime le giocate non riuscite e difficilmente si trova con i compagni. Molti si chiedono perché sia uscito Milik e non lui ed, in effetti, la domanda è più che legittima.

Gattuso 6.5: è la vittoria del cuore e della grinta. La squadra parte male ma nella ripresa ha la reazione che serviva. Formazione obbligata, o quasi, è costretto ad inventarsi Di Lorenzo centrale all’intervallo. I suoi entrano con un altro spirito e trovano il pari ma lui, a differenza che con il Parma, non si fa prendere dalla frenesia di vincere, restando con tre punte. La vittoria cercata sino all’ultimo sono la prova che qualcosa inizia a smuoversi.