SASSUOLO-INTER 1-0 pagelle: Icardi spreca, Spalletti sbaglia tutto

Le pagelle di Sassuolo-Inter 1-0
19.08.2018 22:42 di Andrea De Boni   Vedi letture
Asamoah e Duncan in azione
Asamoah e Duncan in azione

HANDANOVIC: salva subito su Berardi e poi si ripete in un paio di situazioni. Nel primo tempo grazie a lui l’Inter chiude in svantaggio la frazione con un solo gol di scarto. Nel finale di partita è preciso e puntuale. Voto 6.5

D’AMBROSIO: soffre Di Francesco ma alla fine dei conti in qualche modo riesce a fermarlo in più occasioni. Politano però avrebbe bisogno di un supporto in attacco ma lui è troppo preoccupato a non lasciare spazi liberi agli avversari. Voto 5.5

DE VRIJ: nessun errore grave ma di certo non trasmette sicurezza ai compagni. Miranda si ritrova a dover sopperire alle distrazioni di Dalbert e avrebbe bisogno del suo aiuto ma lui non sembra in grado di aiutare i compagni. Voto 6

MIRANDA: causa il rigore che decide il match (in realtà molto generoso) ma è fondamentale in molte occasioni dove la squadra si fa trovare pericolosamente sbilanciata. Voto 6

DALBERT: Spalletti gli da fiducia…e sbaglia! Totalmente in balìa di Berardi che gli sfugge via in qualsiasi situazione. Anche in fase offensiva sbaglia in maniera grossolana palloni facili da servire ai compagni. L’anno scorso circolava la favoletta della prima stagione utile per conoscere il nostro calcio, quest’anno non esiste giustificazione. Voto 4

Dal 46’ PERISIC: entra ad inizio ripresa e la squadra ne beneficia subito, mette un pallone splendido per Icardi che il centravanti argentino spreca clamorosamente. La sensazione è che per vedere qualcosa di buono il pallone debba passare sempre dai suoi piedi. Voto 6

VECINO: In palese difficoltà sin da inizio partita, sembra lontano dalla migliore condizione fisica. Dovrebbe fermare le ripartenze dei padroni di casa ma gli avversari lo saltano regolarmente con facilità. In zona offensiva non è mai pericoloso. Voto 4.5

BROZOVIC: poco movimento in attacco e lui di conseguenza soffre tantissimo nella costruzione della manovra. Giro palla troppo lento, ritmi bassi e partita che si conclude senza neanche un suo squillo. Voto 5.5

Dall’ 86’ KARAMOH: S.V.

POLITANO: fatica a trovare spazio e nel primo non si rende mai pericoloso. Meglio nella ripresa quando si alza il baricentro della squadra quando prova una soluzione da fuori area molto pericolosa ed in generale entra nel vivo del gioco. Di certo, quello fatto nella ripresa non basta per considerare buona la sua prestazione. Voto 5

MARTINEZ: inizia con il piglio giusto e piazza un paio di guizzi degni di nota. Poi però pian piano scende di intensità e finisce per impantanarsi nella palude vuota dell’attacco nerazzurro. Nessun processo, per lui era la prima ufficiale in Italia, però nel precampionato ha già mostrato di poter fare molto di più. Voto 5.5

Dal 68’ KEITA: poco più di 20 minuti nei quali mette tanta ma poca qualità  giocando da solista. Voto 5.5 

ASAMOAH: impalpabile nel primo tempo, quando Spalletti lo schiera alto a sinistra e rimane fuori dal gioco, molto meglio invece come terzino nella ripresa. Grinta, corsa, e soluzioni facili ma mai sbagliate. Voto 6

ICARDI: nel primo tempo un paio di conclusioni pericolose con la squadra che non gli fornisce una palla giocatile in 45 minuti. Nella ripresa però spreca un pallone perfetto fornitogli da Perisic. Nel corso di una stagione molto lunga, occasioni del genere in partite complicate come queste fanno tutta la differenza del Mondo. Voto 5


ALL. SPALLETTI: le scelte iniziali non convincono ed i cambi nella ripresa sono la prova che non tutto è stato fatto correttamente. Sbaglia nel dare fiducia a Dalbert contro un avversario ostico come Berardi. I cambi nella ripresa non bastano a salvare la situazione. La squadra inoltre è parsa in ritardo di condizione, con poche idee e senza cattiveria. A detta sua la prima partita doveva dare un segnale forte all’ambiente, arriva invece un pericoloso campanello d’allarme  da neutralizzare il prima possibile. Voto 4