Napoli-Samp 3-0, le pagelle azzurre: finalmente Insigne, addio Marekiaro!

Verdi torna al gol, a segno anche Milik!
02.02.2019 20:25 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
Insigne
Insigne

Le pagelle di Luca Coscia

Napoli (4-4-2)

Meret 6.5: un’uscita nel primo tempo ed una parata sul tiro di Saponara nella ripresa. Un felino quando anticipa Quagliarella per un soffio.

Hysaj 6: probabilmente per ordini di scuderia, resta bloccato sulla linea dei difensori. Prestazione ordinaria senza infamia nè lode.

Maksimovic 6.5: sopperisce alla minor velocità con un gran senso della posizione, riuscendo sempre a leggere bene l’azione.

Koulibaly 7: a prima vista sembra una gara facile ma si dimentica che tiene a bada un certo Quagliarella e chiunque passi dalle su parti. Sfiora il gol anche con un tiro dal limite che avrebbe fatto venir giù il S. Paolo.

Mario Rui 6.5: il binario mancino funziona alla perfezione. Spinge tantissimo facendosi trovare in zona cross e duetta con Zielinski.

Callejon 6.5: due assist nel primo tempo, mostrando tecnica ma anche visione di gioco. Poi il solito stantuffo.

Allan 6.5: dopo il brutto primo tempo di Milano, torna il mastino che tutti conosciamo. I pensieri parigini sembrano essere alle spalle.

Hamsik 7: ritorna dopo 40 giorni e si riprende il centrocampo. Il lancio per Callejon, in occasione del primo gol, è da applausi. Per il resto prestazione maiuscola. (Dal 73’ Diawara 6: messo in campo per tenere a bada Saponara che sta guadagnando campo,  se la cava ottimamente.)

Zielinski 6.5: ritorna il Piotr che tutti conosciamo. Tocchi di fino, tagli, duetti ed inserimenti. Non fa rimpiangere Ruiz.

Milik 7: sul gol del vantaggio dimostra, ancora una volta, di avere senso della posizione. Segna un altro gol annullato, giustamente. Sempre generoso nel rincorrere ogni pallone, lascia da signore il tiro del dischetto a Verdi (Dal 90’ Ounas s.v.).

Insigne 7: ritrova il gol con un gran destro ma non solo. Si muove aprendo la difesa avversari e si fa sempre trovare pronto nel ricevere palla, facendo cose semplici senza forzare la giocata. (Dall’83’ Verdi 6.5: poco meno di 10’. Non ha tempo di farsi notare ma il tocco sotto con cui calcia il rigore è da applausi.)

All. Ancelotti 6.5: con l’assenza di Ruiz si affida al duo Allan-Hamsik con Insigne e Milik in avanti. Nessuno tradisce con i due attaccanti che segnano mentre gli altri che prendono in mano il centrocampo. L’uno-due mette la gara sui binari giusti. I cambi arrivano solo nel finale e servono più a far rifiatare che per modificare l’assetto.