Lazio-Napoli 1-2, le pagelle azzurre: Milik non sbaglia, Insigne fa felice Ancelotti!

I voti del nostro Luca Coscia ai ragazzi di Ancelotti!
18.08.2018 22:52 di Redazione Calcissimo  articolo letto 49 volte
Esultanza azzurra
Esultanza azzurra

Napoli (4-3-3)

Karnezis 6: sotto osservazione dopo gli errori contro Liverpool e Wolsfburg, non corre particolari pericoli. Incolpevole sul gol di Immobile, poi compie ordinaria amministrazione. 

Hysaj 6.5: dei due terzini è quello che spinge di meno. Ordinato nelle chiusure. Provvidenziale al 77’ su Immobile destinato ad arrivare in porta.

Albiol 5.5: sul gol d’Immobile è lui il principale responsabile. In avvio di ripresa si fa notare su un anticipo sull’attaccante torrese.

Koulibaly 6.5: il gigante della retroguardia azzurra spadroneggia come sempre, inoltre molto spesso è lui ad occuparsi della prima impostazione.

Mario Rui 6: la buona serata di Zielinski gli regala diverso spazio sulla corsia mancina. Lui accompagna l’azione ma difficilmente si fa notare.

Allan 7: il mastino del centrocampo comincia da dove aveva lasciato. Lotta, corre, suda, sgomita ruba palla e qualche volta verticalizza pure. Suo l’assist per Insigne sul 2-1.

Hamsik 6: buona la prima da regista. Gli manca ancora la rapidità di pensiero ma di sicuro in crescita rispetto alle incertezze del precampionato. (Dal 70’ Diawara 6: entra per dare maggiore sostanza al centrocampo. Si piazza davanti alla difesa svolgendo il ruolo con diligenza.)

Zielinski 6.5: vince il ballottaggio su Ruiz e subito si capisce il perché. Il polacco è in gran forma, dialoga bene con i compagni. Sfortunato quando colpisce la traversa. (Dall’84’ Rog sv)

Callejon 6: in ombra fino al gol dell’1-1 quando, con un taglio dei suoi, mette davanti alla porta Milik. Poi scompare di nuovo. 

Milik 6.5: in avvio è abbandonato al suo destino poi, appena la squadra alza il baricentro fa valere il suo peso in avanti. Il gol sembra roba facile ma, in realtà, mette in luce il suo senso del gol.

Insigne 6.5 : irritante in avvio di ripresa quando, come il solito, s’incaponisce in giocate inutili. Poi prima da il là all’azione del gol, poi sigla un gran gol. (Dal 75’ Mertens sv)

All.: Ancelotti 6.5: inizia con un successo la sua avventura. Sceglie Zielinski e non Ruiz ma la mossa gli da ragione. Raddrizza una barca allo spando per mezz’ora, riuscendo a ribaltare lo svantaggio. Nel finale inserisce muscoli per preservare il risultato.

Luca Coscia