Lazio-Inter 2-1 pagelle: Padelli una sciagura, Lautaro assente ingiustificato.

Le pagelle nerazzurre di Lazio-Inter
16.02.2020 22:53 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
Duello Brozovic-Acerbi
Duello Brozovic-Acerbi

Le pagelle di Andrea De Boni

PADELLI : niente da fare, anche oggi errore grave che costa caro. Non è all’altezza della situazione. Il rigore per la Lazio arriva a causa diana sua grande incertezza. Salva su Immobile nel finale. Voto 4.5

GODIN : non convince anche se non commette gravi errori. La sensazione che il meglio lo abbia dato ai tempi di Madrid. Voto 5.5

Dall’ 86’ SANCHEZ : S.V.

DE VRIJ : l’unico dietro che si salva. O perlomeno, commette il fallo che permette ad Immobile di andare sul dischetto ma non può fare altrimenti. Voto 6

SKRINIAR : in costante difficoltà su Milinkovic-Savic sia nel gioco aereo che nella lettura dei suoi tagli in area di rigore. A sinistra nella difesa a 3 non rende al meglio. Voto 5

CANDREVA : uno dei migliori nel primo tempo, decisivo in occasione del vantaggio nerazzurro. Cala nella ripresa ma tiene comunque botta. Voto 7

Dal 77’ MOSES : S.V.

VECINO : nel primo tempo è molto efficace e da lui il pallone passa spesso. Nella ripresa perde di aggressività e cede alla fisicità avversaria. Voto 6

BROZOVIC : parte in sordina per poi crescere con il passare dei minuti. Esce quando Conte decide di sbilanciare la squadra alla ricerca del pareggio. Voto 6

Dal 77’ ERIKSEN : entra troppo tardi. Prova a fare qualcosa. Voto 6

BARELLA : sottotono, soffre il centrocampo laziale. Discontinuo. Voto 5.5

YOUNG : il migliore del match. Sigla il gol nerazzurro, lotta per tutta la partita e in generale rende perfettamente l’idea di come bisogna interpretare il ruolo. Voto 7

LUKAKU : si rende pericoloso in un paio di situazioni, poi cerca l’appoggio di Lautaro che però stasera non si fa trovare. Voto 6

MARTINEZ : questa sera non pervenuto. Si sbatte ma sembra più attento a coprire sulle ripartente biancocelesti rispetto ad attaccare l’area di rigore avversaria. Voto 5


ALL. CONTE : arriva una sconfitta che brucia più per la fiducia di squadra che per la classifica. I cambi arrivano con colpevole ritardo, lasciare fuori Eriksen una scelta che costa cara. Voto 5