Juve-Inter 1-0, pagelle e contropagelle nerazzurre: Politano lentissimo, Joao Mario anonimo

L'ingresso di Borja Valero non dà la scossa sperata da Spalletti!
07.12.2018 22:45 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
Politano e Joao Mario
Politano e Joao Mario

Le pagelle di Andrea De Boni

INTER (4-2-3-1)

HANDANOVIC : si permette qualche giocata con i piedi troppo rischiosa ma quando deve intervenire tra i pali è sicuro e preciso. Voto 6

VRSALJKO : in difficoltà, regge comunque per buona parte del match. Di certo Cancelo gode di troppa libertà nel finale, e puntualmente l’Inter viene punita. Voto 5.5

SKRINIAR : Ronaldo lo salta una volta, poi lui gli prende le misure e CR7 brilla molto meno del solito. Un muro. Voto 7

MIRANDA : un'unica grande incertezza in mezzo ad una partita a tratti perfetta. Si gioca in maniera ottima la sua chance. Voto 7

ASAMOAH : si perde Mandzukic, con il croato che di testa sblocca il match. Un errore chiave in una partita fino a quel momento molto equilibrata. Voto 5

GAGLIARDINI : la sua prestazione nel complesso sarebbe anche positiva, di certo il palo colpito a tu per tu con il portiere bianconero sembra più un suo errore che un colpo di sfortuna. Macchia indelebile in una partita importante come questa. Voto 5

Dal 69’ KEITA : entra nel momento più difficile, con i suoi appena passati in svantaggio. Lo si vede poco anche perché la Juve è brava a far girare il pallone. Voto 5.5

BROZOVIC : l’Inter gioca discretamente e molto del merito è suo. Nella ripresa, complice la stanchezza, sbaglia qualche pallone di troppo ma i nerazzurri senza di lui non farebbero molta strada. Voto 6.5

JOAO MARIO : nel primo tempo si fa trovare bene in mezzo alle linee bianconere, e mette in difficoltà la retroguardia avversaria. Nella ripresa però esce dal vivo del gioco e finisce per diventare anonimo. Voto 6

Dal 77’ MARTINEZ : S. V. 

POLITANO : parte bene mettendo in mezzo un paio di palloni interessanti, poi però Cancelo arriva sulla sua fascia e comincia  ad essere molto impreciso e poco efficace. Lento, troppo lento quando davanti al portiere avversario spreca malamente. Voto 5

Dal 58’ BORJA VALERO : la sua entrata sembra poter alzare il livello dei nerazzurri, dopo il gol di Mandzukic anche lui però si fa prendere dallo scoramento generale e sbaglia troppo. Voto 5.5

ICARDI : per assurdo oggi gioca più di sponda del solito e in alcuni casi è fondamentale per gli inserimenti da dietro dei suoi. Palloni da finalizzare praticamente zero e quindi in zona gol lo si vede veramente poco. Voto 6

PERISIC: decisamente meglio rispetto al giocatore svogliato e presuntuoso visto in questo inizio stagione. Corre, lotta e prova anche a farsi vedere in zona offensiva. Nulla di eccezionale ma almeno giustifica la scelta di Spalletti di metterlo titolare per l'ennesima volta. Voto 6

ALL. SPALLETTI : la squadra gioca alla pari contro la Juve e la prestazione dei suoi è stata positiva. Indovina la scelta Miranda e nel finale sceglie Martinez e Keita nel disperato tentativo di riprendere il match. Se riuscirà a tenere questo standard, la sua squadra riuscirà senza troppi problemi a qualificarsi per la prossima Champions. Voto 6

 

Le contropagelle di Gabriele Borzillo

HANDANOVIC; spiace, perché fino a quel punto aveva fatto una signora partita, ma non uscire sul cross di Cancelo è devastante. Quella è SEMPRE palla del portiere. 5

VRSALJKO; sorpresona, ma è indietro di condizione e si vede. Sul gol subito ha piccole e lievi colpe. 5,5

SKRINIAR; cancella totalmente dal campo Ronaldo, di più non può fare. 7,5

MIRANDA; l'anello debole della coppia centrale. Se la cava di esperienza nel rimo tempo, combina un paio di nefandezze nella ripresa. Niente, lui è la riserva di De Vrij. 5,5

ASAMOAH; irriconoscibile. 4,5

BROZOVIC; il centrocampo è lui. Lui fa tutto; porta palla, rientra, corre, gestisce il gioco. Avesse compagni alla sua altezza saremmo a cavallo. Invece...7+

GAGLIARDINI; cerca di far legna, ma si mangia un gol che grida vendetta da qui a mille anni. Buon primo tempo, cala alla distanza. 6-

dal minuto 69 KEITA BALDE; ricordo un tiro uno deviato da chiellini. Altro non so. 5

POLITANO; molte luci, poche ombre. Purtroppo colpisce Bonucci da 7 metri invece di centrare la porta. Nel complesso quantità tanta, quantità un po' meno. 6,5

dal minuto 58 BORJA VALERO; per carità, lui il suo lo fa, ci mancherebbe. Onesto pedatore, cerca di inventare qualcosa ma manca sempre uno a far trentuno. 6+

JOAO MARIO; è li, fa il compitino, sembra il ragazzino al liceo che si barcamena fino a fine anno per evitare di andare a settembre. Stasera, però, rimandato. 5,5

dal minuto 76 LAUTARO MARTINEZ; non gli danno un pallone che sia uno, l'unico che gli arriva lo ciabatta ingloriosamente. 5

PERISIC; venti minuti e pensi, è tornato. Poi decide che stava scherzando e torna il nulla degli ultimi due mesi. 5-

ICARDI; fornisce un paio di assist ai compagni, loro li sprecano sanguinosamente. Non incide negli ultimi 16 metri, ma fa il suo. 6+

SPALLETTI; indovina il primo tempo, dopo due partite dove aveva lasciato a desiderare neanche poco. Poi, ad un certo punto, giusto per restare in linea, decide di togliere Politano, disintegra la fascia destra dove Poli teneva in scacco Cancelo e infatti, da lì, viene immediatamente il gol. La squadra si perde, non crea più una palla gol che sia una, gioca un quarto d'ora di nulla totale. Spiace, la partita, oltre alla non uscita del portiere, la perde lui con le sue decisioni cervellotiche. Male, ma male male. 3