Inter-Spal 2-0 pagelle e contropagelle: Gagliardini croce e delizia, Lautaro non sfonda

Le pagelle nerazzurre
10.03.2019 18:19 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
Politano! è 1-0 Inter
Politano! è 1-0 Inter

Le pagelle di Andrea De Boni

HANDANOVIC : la Spal dalle sue parti ci arrova raramente, giornata di “riposo” per lui. Voto 6

CEDRIC : mestierante utile in questo periodo difficile. Risulta sempre attento e puntuale nelle coperture. Voto 6

MIRANDA : qualche affanno ma senza fronzoli riesce a cavarsela sempre. Esce a fine primo tempo dopo aver dato e ricevuto molti colpi. Voto 6

Dal 46’ RANOCCHIA : entra nella ripresa in una situazione non facile. Fa il suo e anche qualcosa in più. Nessuno dimentica le difficoltà che ha avuto, ecco perché merita una menzione speciale. Voto 6.5

DE VRIJ : manca Skriniar, lui non fa pesare l’assenza dell’abituale partner difensivo. Sempre più dentro i meccanismi difensivi, sempre più leader di reparto. Voto 6.5

DALBERT : avere avanti un difensore reinventato esterno alto lo aiuta non poco, prova anche a spingere ma con scarsi risultati. Voto 6

GAGLIARDINI : sembra ormai completamente sfiduciato. Gli errori iniziano sin da subito e proseguono per tutta la partita. Gioca per mancanza di alternative, e forse neanche questo giustifica la scelta di Spalletti. Trova il gol nel finale che riscatta una prestazione deludente. Voto 5.5

BROZOVIC : insostituibile, e questo alla lunga si fa sentire. Paga in lucidità il cumulo di fatica raggiunta nelle ultime settimane ed a fine primo tempo esce per infortunio. Una tegola pesante, forse la peggiore. Voto 5.5

Dal 42’ CANDREVA: Spalletti sceglie lui per sostituire Brozo. Gioca interno a centrocampo con risultati simili alla sua posizione abituale...Voto 5

ASAMOAH : adattato nei 3 offensivi risulta più utile di alcuni suoi compagni. Sbagliato aspettarsi grandi giocate, più logico quindi che ci metta corsa e sostanza. Voto 6.5

JOAO MARIO : siamo alle solite. Gioca sempre con il fioretto, mai con la spada. Si muove per farsi trovare negli spazi ma non risulta mai decisivo. Voto 5

MARTINEZ : di testa in anticipo è sempre pericoloso e solo il VAR gli nega la gioia di un gran bel gol. Anticipato qualche volta di tropoo nel gioco palla a terra, comunque è il più pericolso. Voto 6.5

POLITANO : con un pizzico di fortuna trova il gol del vantaggio nerazzurro. Non un periodo smagliante, ma di questi tempi ci si accontenta di poco. Voto 6.5

Dal 74’ BORJA VALERO : S. V.


ALL. SPALLETTI : gioco-forza per far riposare alcuni giocatori viste le molte gare ravvicinate, sceglie una formazione a dir poco sperimentale. Arriva la vittoria, frutto più di episodi che altro. Tanti infortuni, poca qualità nei ricambi, partite difficili e il caso Icardi. I problemi non sono di certo finiti oggi. Voto 6

 

Le contropagelle di Gabriele Borzillo

HANDANOVIC: S.V.

CEDRIC: esegue il compitino. Nulla di esaltante ma poche sbavature. 6

MIRANDA: impreciso è balbettante ma gioca infortunato gran parte dei primi 45 minuti. 6-

dal minuto 46 RANOCCHIA: si scalda col passare del tempo. Discreto. 6,5

DE VRIJ: è il perno della difesa. Chiude, le prende di testa, lancia. Sta bene fisicamente. Si vede. 7,5

DALBERT: qualche sgroppata, ma nel primo tempo non ne indovina una e lascia sguarnita la sua zona. Non benissimo. 6-

GAGLIARDINI: fino al gol è una prestazione da dimenticare. Dopo sembra ritrovarsi. 6

BROZOVIC: il gioco passa esclusivamente da lui. Altre idee assenti. Corre per tutti. Esce per infortunio ma è stanchissimo. 6+

dal minuto 42 CANDREVA: l'Inter è in totale emergenza. Altrimenti non si capisce perché entri. 3

ASAMOAH: goffo a centrocampo, si riprende quando Spalletti lo mette terzo in difesa con De Vrij e Ranocchia. 6

JOAO MARIO: siamo alle solite. Sembra il vorrei ma non posso. Fa il suo onesto lavoro. 6

POLITANO: si impappina, lotta, sbaglia. È al posto giusto nel momento giusto. 6,5

dal minuto 73 BORJA VALERO: porta equilibrio e serenità. 6,5

LAUTARO: è bravo. Punto. 7

SPALLETTI: inizia così così. Gli eventi lo costringono a giocare con i tre dietro. La squadra risponde bene. Ora lo attende un vero tour de Force. Dovrà metterci del suo. 6+