Inter-Napoli 0-1, pagelle azzurre: un Gattuso operaio batte Conte

I voti della semifinale di andata
12.02.2020 23:06 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
Gattuso
© foto di Alessandro Garofalo/Image Sport
Gattuso

INTER-NAPOLI 0-1

Le pagelle di Luca Coscia 

Napoli (4-3-3)

Ospina 6.5: con i piedi rischia di combinare un’altra frittata. L’Inter attacca ma non crea molti pericoli. Nel secondo tempo viene graziato dal palo. Decisivo, però, prima su un tiro da Eriksen, poi nel finale, salva su D’Ambrosio.

Di Lorenzo 6.5: spinge poco, probabilmente per ordini di scuderia, ma quel dai e vai con Ruiz in occasione del gol è da applausi.

Manolas 6.5: svarione a parte su Lautaro, con tanto di giallo, tiene a galla la difesa, limitando tantissimo l’attacco più prolifico della Serie A. Siamo sicuri che lasciarlo riposare contro il Lecce sia stata una grande idea?

Maksimovic 6.5: mossa azzeccata di Gattuso che teme le palle alte. Il serbo risponde presente.

Mario Rui 6: Moses lo manda in affanno, lui però tiene botta. Qualche spunto interessante con Elmas.

Ruiz 6.5: da 4 fino al gol (e che gol), che decide il match. Nel finale resiste nonostante i crampi.

Demme 6.5: se i neroazzurri vincono la palma del miglior mercato di Gennaio, l’italo-tedesco merita quella di miglior acquisto. È l’anello che mancava alla squadra. Gestisce con tranquillità qualsiasi pallone ed in fase di non possesso mostra gli artigli.

Zielinski 6: è diventato l’uomo imprescindibile di Gattuso. Anche in una partita fatta più di sciabola che di fioretto, fa tanto lavoro di copertura. La sua tecnica è preziosa per provare a ripartire. (Dall’82’ Allan 6: nel forcing finale recupera due palloni che valgono quasi come un gol.)

Callejon 6: più centrocampista, se non terzino che punta. In una gara tutta attesa e contropiede, i suoi polmoni diventano preziosi. (Dal 76’ Politano 6: costretto più a contenere che a ripartire, da un grosso apporto specialmente quando fa trascorrere secondi preziosi)

Mertens 6: in fase di non possesso scherma su Brozovic, per il resto prova con i suoi strappi a creare spazi quando la squadra prova a salire. Compito svolto egregiamente. (Dal 74’ Milik 6: partita di sacrificio per il polacco, non proprio nelle sue corde, ma è anche lui prezioso per portare a casa la vittoria.)

Elmas 6.5: schierato in un ruolo inedito, ha anche lui compiti principalmente di copertura ma quando ha il pallone tra i piedi mostra di che pasta è fatto. E quel numero su Skriniar…

All. Gattuso 6.5: schiera un Napoli operaio, o se preferite, provinciale. Si limita a contenere cercando di correre quanto meno rischi possibili e se ne torna a casa con un successo. Potremmo dire che ha già un piede in finale ma, considerando che al San Paolo sta facendo peggio che in trasferta, facciamo i debiti scongiuri