Inter-Empoli 2-0, pagelle e contropagelle di Borzillo: Eder ritrovato, Candreva non perdona

Bene Gagliardini, maluccio Ansaldi.
 di Redazione Calcissimo  articolo letto 2418 volte
Eder
Eder

Le pagelle di Andrea De Boni

Inter (3-4-2-1)

HANDANOVIC: nel secondo tempo l' Empoli ci prova un paio di volte in maniera pericolosa ma lui si supera. Primo tempo quasi da spettatore. Voto 6.5

MURILLO: i suoi compagni di reparto gli trasmettono tranquillità e lui si dimostra più concentrato. Giocatore in crescita. Voto 6.5

MEDEL: sempre più leader anche in difesa, da vero pitbull non lascia respiro agli attaccanti avversari. Bene così! Voto 7

MIRANDA: quando è in condizione pochi sono al suo livello. Oggi piuttosto propositivo anche in impostazione della manovra. Voto 7

CANDREVA: la difesa a 3 forse lo costringe più al sacrificio e lo rende meno preciso in avanti però il 2-0 ci ricorda di cosa è in grado di fare. Voto 6.5

GAGLIARDINI: ormai nessuna sorpresa. Personalità in quantità e la sensazione che sia il padrone del centrocampo.  Mamma mia! Voto 6.5

KONDOGBIA: il giocatore goffo e in difficoltà visto fino a qualche settimana fa sembra un brutto ricordo. Tanti palloni recuperati ed alcune giocate di fino. Forse un po' troppo falloso e peccato per quel cartellino che gli costa il match di Bologna. Voto 6.5

D'AMBROSIO: meno preciso del solito ma comunque puntuale e ordinato. Esce per un problema fisico alla fine del primo tempo. Voto 6

Dal 46' ANSALDI: continua il suo periodo di difficoltà. Dopo pochi minuti svarione difensivo a cui rimedia Handanovic, per il resto del match tanta imprecisione soprattutto nei cross effettuati. Voto 5

JOAO MARIO: primo tempo esaltante, il secondo più di controllo. Alza il ritmo quando serve, lo abbassa se la squadra ha bisogno di rifiatare. Che possa diventare lui il metronomo dei nerazzurri? Voto 7

EDER: giocatore rigenerato da Pioli. È ovunque, non si ferma mai ed è un costante pericolo per gli avversari. Facile il gol dell' 1-0, strepitoso l' assist per Candreva in occasione del raddoppio. Voto 7.5

Dall' 80' PINAMONTI: dieci minuti per un ragazzo di cui probabilmente sentiremo parlare molto in un futuro non troppo lontano. S. V.

PALACIO: assist per il gol del vantaggio e poi la solita intelligenza tattica nell' aprire spazi tra la difesa avversaria. Peccato non abbia qualche anno in meno...esce dopo aver dato tutto. Voto 7

Dal 73' GABIGOL: gioca più per il pubblico che per la squadra anche se il tempo a disposizione è comunque poco. Ovviamente da rivedere. Voto 6

ALL. PIOLI: la partita poteva presentare delle insidie dopo la settimana difficile post Juve ma la squadra entra in campo determinata e convinta e la pratica viene abrogata come da pronostico. Voto 7

 

Le contropagelle di Gabriele Borzillo

HANDANOVIC; quando serve c'è. Poi sparacchia qualche rinvio senza senso, ma tra i pali è un numero uno. 7
MEDEL; il migliore dietro. Fa il suo e anche quello degli altri, talvolta. 6,5
MIRANDA; alterna buone cose a incertezze non degne del suo nome. Rifiatare. 5,5
MURILLO; non mi ha mai trasmesso sicurezza. leggermente balbettante. 5,5
CANDREVA; un voto in più per il gol, ma sui traversoni lascia a desiderare; ne fa 500, ne sbaglia 495. 6+
GAGLIARDINI; non aggiungo niente altro. Metronomo intelligente. 7
KONDOGBIA; peccato per l'ammonizione. In fase propositiva è migliorato tantissimo, deve ancora imparare i movimenti difensivi. 6,5
D'AMBROSIO; senza infamia e senza lode. Ha corso ma con poco costrutto. 5,5
dal minuto 46 ANSALDI; l'anello debole, non ne azzecca una. 5-
JOAO MARIO; belle giocate accanto a qualche piccola imperfezione. Ma sta salendo di tono. Ed è imprescindibile. 7-
EDER; segna, fa segnare, tanto movimento e giusto approccio alla partita. Oggi ritrovato. 7,5
dal minuto 80 PINAMONTI; troppo poco tempo. Promessa. S.V.
PALACIO; ma che volete dirgli, intelligente calcisticamente oltre la media. 7,5
dal minuto 73 GABRIEL BARBOSA; sempre e comunque stima. 6

STEFANO PIOLI; non era facile, ma lui ha saputo trasmettere le giuste motivazioni ai suoi uomini. L'ha tenuta lontano dalle polemiche, ha inculcato nella testa dei giocatori il concetto di squadra. Anche in allenamento gioca e scherza, creando un clima che gli atleti, con le loro prestazioni, dimostrano di gradire. 7,5
CELI; da qui a fine campionato darò anche i voti agli arbitri, giusto per gradire. Questo signore non fa danni irreparabili, ma il rigore non fischiato è pazzesco. Vorrei proprio sentire le spiegazioni dell'AIA a riguardo. 5

Buona serata, abbracci.