Atalanta-Inter 0-0: le pagelle di Andrea De Boni e le contropagelle di Gabriele Borzillo

Le pagelle della squadra di Spalletti
 di Andrea De Boni  articolo letto 5443 volte
Ivan Perisic
Ivan Perisic

Le pagelle di Andrea De Boni

HANDANOVIC: sempre troppo indeciso sulle uscite, la parata nel primo tempo su Barrow però è semplicemente strepitosa. Meno impegnato nella ripresa gestisce con tranquillità la situazione. Voto 7

SANTON: dopo 30 minuti capisce forse di essere in campo e prova anche a fare qualcosa. Era molto tempo che non giocava da titolare, non ci era mancato per niente. Voto 5

Dall’ 89’ KARAMOH: S.V

MIRANDA: sembra un ritornello, ma il primo tempo è complicato per tutti. Lui però regge l’urto e nella ripresa giganteggia come deve fare. Voto 6.5

SKRINIAR: qualche errore di troppo ma in fondo riesce a cavarsela. In calo nelle ultime prestazioni rispetto al giocatore di inizio stagione. Va comunque bene così. Voto 6

D’AMBROSIO: primo tempo da bello addormentato nel bosco. Non azzecca un appoggio che sia uno e fatica maledettamente a difendere la sua zona. Nella ripresa, complice il cambio di modulo, migliora la sua prestazione senza però particolari acuti. Voto 5

GAGLIARDINI: giocare con al fianco Borja Valero è pari a dover fare tutto da soli in mezzo al campo. Inevitabilmente fatica tantissimo, soprattutto ad inizio partita, poi però riesce con più efficacia a contrastare gli avversari. Chiedergli di inerirsi in zona offensiva sembra però troppo per lui. Voto 5.5

BORJA VALERO: un disastro totale. Sempre in ritardo sull’avversario, non riesce mai a tenere la palla e provare a fare gioco. Perde tantissimi palloni ed è completamente nullo il suo apporto alla squadra. Voto 4

CANCELO: all’inizio pare il gemello scarso del buon giocatore visto nelle ultime partite. Errori su errori e nulla di buono. Nella ripresa, più a suo agio nella nuova posizione decisa da Spalletti, torna a fare bene e ad essere pericoloso in attacco. Voto 6


RAFINHA: nel primo tempo è l’unico che prova a fare qualcosa nel disastro generale. Per assurdo però nella ripresa, quando i suoi riescono a fare qualcosa in più, lui cala di intensità e finisce per essere sostituito poco dopo aver gettato al vento una buona occasione. Voto 5.5

Dal 71’ EDER: un paio di tiri pericolosi e sicuramente vivacità che prima del suo ingresso mancava tremendamente. Voto 6

PERISIC: pesano enormemente sula prestazione le 2 occasioni che sciupa nel primo tempo. Da lui ci si aspetta molto di più, sicuramente più incisività in zona offensiva. Voto 5

ICARDI: un paio di assist ottimi, prima per Perisic e poi per Rafinha ma oltre questo veramente poco. Rimane ancora a bocca asciutta e come ormai è appurato, senza di lui l’Inter non fa gol. Voto 5


ALL.SPALLETTI: una partita da vincere obbligatoriamente e lui invece all’inizio fa di tutto per mettere la sua squadra in difficoltà. Opta per un 3-4-3 che mette solo in confusione totale i suoi, e se l’Inter non va sotto nel punteggio è solo grazie alla fortuna e ad Handanovic. Fortunatamente poi corregge il tiro e si risistema con la difesa a 4 ma lascia incomprensibilmente in campo Borja Valero per 90 minuti e inserire Karamoh al 90’ ha veramente poco senso. L’Atalanta nel finale era molto stanca, doveva e poteva osare di più. La Champions è ancora li ma serve cambio di passo urgente per centrare l’obiettivo. Voto 4
 

Le pagelle di Gabriele Borzillo

HANDANOVIC; ci tiene a galla spesso e pure volentieri. Garanzia. 7,5

D'AMBROSIO; utile come un martello di gomma per piantare un chiodo nel muro. 3,5

SKRINIAR; balla, stasera balla. poco lucido, piedi di marmo, insomma si adegua all'andazzo generale. 5,5

MIRANDA; guida la difesa con mestiere. La meglio partita del centrale brasiliano in questa stagione. 7

SANTON; il problema non è lui, lui è così. Ma perché schierarlo titolare? 4,5

dal minuto 89 KARAMOH; senza voto.

BORJA VALERO; e niente, questo è il suo standard attuale. Gioca da fermo. Per il movimento ripassare. 3,5

GAGLIARDINI; ah, ha giocato anche lui? 4.5

CANCELO; primo tempo da incubo, secondo un filo meglio. Lontanissimo dai suoi livelli. 5,5

RAFINHA; portiere a parte, l'unico che sembra capire qualcosa di calcio. Evidentemente non regge i novanta minuti. Certo che, per tenere in campo gente che non si muoveva, allora forse meglio tenerci lui. 7

dal minuto 71 EDER; il popolo interista mugugna al suo ingresso, ma fa più lui che gli altri due fantasmi davanti. 6,5

PERISIC; sbaglia due gol, mica uno; e ci vuole impegno per riuscirci. Poi, a momenti, indovina la giocata. Sul resto stendere velo, a volte pietoso. 4+

ICARDI; io amo Mauro. Io adoro Mauro. Io vorrei sempre Mauro nella mia squadra. Però, figliolo, a pallone si gioca tornando, aiutando, facendo salire i compagni. Altrimenti, per fare il palo del telegrafo in mezzo all'area, basto io. 4

 

SPALLETTI; male, malissimo. Inizia con un 3-5-2 senza senso né logica, prosegue la serataccia con indifferenza lasciando la squadra al suo destino. Cambi tardivi ed inadeguati. Non si comprende l'ostracismo verso Karamoh, spedito in campo a tre dalla fine giusto per far ridere i polli. Insomma, non ci capisce davvero nulla; la peggior serata da quando si è seduto sulla nostra panchina. Qualcuno gli spieghi che bisognerebbe, si fa per dire, cercare di andare nell'Europa che conta. E' in totale confusione. Sta sprecando il buon lavoro di un'annata con scelte davvero risibili. Aiutatelo. 3,5