Ronaldinho ammutolisce la Juventus: successe nel 2010!

Il Milan di Leonardo stravinse a Torino
 di Carlo Tagliagambe Twitter:   articolo letto 734 volte
Ronaldinho
Ronaldinho

Stagione 2009-10. Calcisticamente parlando, una vita fa: la Juventus di Ferrara e il Milan di Leonardo si sfidano nell'allora Stadio Olimpico per il posticipo della 19^ giornata. E' una notte fredda, anzi gelida, quella di Torino, che fa da cornice allo spettacolo del campo.

A rileggere oggi i nomi in campo per le due squadre, i tifosi di Juventus e Milan avranno senz'altro due tipi di reazioni antitetiche: sollevati gli juventini, che annoveravano allora tra le propria fila giocatori come Manninger, Grygera, Salihamidzic, Poulsen e Amauri, nostalgici i rossoneri, che allora esultavano per le prodezze dei vari Nesta, Thiago Silva, Pirlo, Beckham e Ronaldinho.

Già, Ronaldinho. Fu lui l'assoluto protagonista di una serata speciale per tutti i tifosi rossoneri, che vide il Milan schiantare i rivali di sempre in casa loro con un netto e inequivocabile 0-3.

Il ghiaccio però, a dire il vero, fu rotto dall'insospettabile Sandro Nesta: corner di Pirlo, maldestro tentativo di chiusura di due difensori bianconeri che si ostacolano tra di loro, e tap-in sottoporta dell'allora ministro della difesa rossonera. Il primo tempo si chiuse quindi con i rossoneri che, in un paio di occasioni, si avvicinano al raddoppio con i tentativi di Thiago Silva e Ronaldinho.

Fu però nella ripresa che il Gaucho toccò, con ogni probabilità, l'apice della sua triennale esperienza rossonera con una doppietta da urlo che spense definitivamente le ambizioni di rimonta per i bianconeri. Prima un spizzata di testa -ancora su calcio d'angolo- che non lascia scampo a Manninger, poi controllo di petto e tiro per lo 0-3 finale nella nebbia torinese. 


IL TABELLINO DELLA GARA:
Juventus-Milan 0-3


MARCATORI: Nesta al 29’ p.t.; Ronaldinho al 27’, e 43’ s.t.

JUVENTUS (4-4-1-1): Manninger; Grygera, Cannavaro, Chiellini, Grosso; Salihamidzic (dal 15’ s.t. Del Piero), Poulsen (dal 18’ s.t. De Ceglie), Felipe Melo, Marchisio; Diego; Amauri. (Chimenti, Legrottaglie, Zebina, De Ceglie, Tiago, Immobile). All. Ferrara.

MILAN (4-2-3-1): Dida; Abate, Nesta, Thiago Silva, Antonini; Gattuso(dal 20’ s.t. Flamini), Ambrosini; Beckham, Borriello (dal 40’ s. t. Huntelaar), Ronaldinho. (Storari, Kaladze, Favalli, Jankulovski, Inzaghi). All. Leonardo.

ARBITRO: Damato.
NOTE: spettatori 24.165, per un incasso di 703.860 euro. Ammoniti Poulsen, Ambrosini, Amauri. Angoli 8-8. Recupero: 2’ p.t., 3’ s.t.