9 Marzo 2015, Pogba piega il Sassuolo: un gol del francese lancia la Juve a +11 sulla Roma!

La squadra di Di Francesco deve arrendersi a una magia del Polpo Paul.
28.10.2015 15:00 di Gabriele Cantella  articolo letto 817 volte
Pogba esulta
Pogba esulta

JUVENTUS-SASSUOLO 1-0 (Pogba)

Aveva ragione Alessandro Manzoni, la Provvidenza esiste e anche se si fa attendere a lungo, alla fine arriva sempre a sistemare le cose. Esiste anche nel calcio la Provvidenza e per la Juve ha le sembianze di Paul Pogba, autentico miracle maker, capace di prodigi di natura messianica.

Pogba è il liberatore del popolo bianconero, oppresso dall'inquietudine di non riuscire a venire a capo di un Sassuolo granitico, che pareva addirittura impenetrabile. L'impenetrabile è stato in ultimo penetrato dal gladio affilato di un Pogba che ha messo mano alla spada dopo aver a lungo brandito un innocuo pugnaletto di legno.

Ma prima di riuscire a penetrare tra le linee nemiche, l'esercito del generale Massimiliano aveva rimbalzato a lungo sulle fortificazioni sapientemente erette dallo stratega Di Francesco, complice un Marchisio che non riusciva nell'impresa di non far rimpianger Pirlo e un Vidal disertore più che guerriero.

Sulla destra Lichtsteiner ricordava più un Intercity sgarrupato che un Frecciarossa di ultima generazione e Tevez sembrava aver messo da parte arco e frecce per fumarsi tranquillo il calumet della pace.

Anche dietro la Juve non era perfetta, nella cinta muraria bianconera cominciavano a intravedersi crepe nelle quali però Zaza, Berardi e Sansone non sapevano infilarsi.

Nessuno dei due eserciti sembrava insomma essere in grado di prevalere sull'altro, poi, secondo l'insegnamento manzoniano, ecco materializzarsi d'un tratto la Provvidenza. E tutto infine si aggiusta.