13 Giugno 2014, manita dell'Olanda ai campioni di tutto: Robben e Van Persie demoliscono la Spagna!

Casillas protagonista negativo tra le fila della Roja.
06.11.2015 15:00 di Gabriele Cantella   Vedi letture
Van Persie in gol
Van Persie in gol

SPAGNA-OLANDA 1-5 [Alonso (Rig.), Van Persie (2), Robben (2), De Vrij]

Se la vendetta è un piatto che va servito freddo, la manita con cui l'Olanda demolisce la Spagna campione del Mondo in carica è la vendette per antonomasia. Nel remake della finale di Sud Africa 2010, gli Orange mettono sotto le Furie Rosse dopo essere passati in svantaggio per effetto del calcio di rigore trasformato da Xabi Alonso, concesso da Rizzoli per fallo di De Vrij su Diego Costa.

La prima occasione da rete è appannaggio di Sneijder, ma l'ex interista spara addosso a Casillas il pallone del possibile vantaggio. Gol sbagliato gol subito è una regola non scritta del calcio, ma sempre veritiera e infatti è la Roja a sbloccare il risultato grazie ad Alonso che dal dischetto batte Cillessen.

Ma è un fuoco di paglia, perchè il gol subito risveglia un'Olanda ancora assopita, che si scatena sui malcapitati avversari con la stessa forza di un tornado forza 5. Cinque le reti orange, di Van Persie e Robben, due a testa, e De Vrij, che rimedia al fallo da rigore su Diego Costa.

Da sottolineare le prestazioni imbarazzanti di Casillas, Piquè e Sergio Ramos, davvero inadeguati stasera e autori, tutti e tre, di errori che definire marchiani, sarebbe usare un eufemismo.