FOTOGALLERY - Da Rossitto ad Allan, passando per Sosa, Quagliarella e Inler: l'asse Udine-Napoli continua

Sono diversi i passaggi di proprietà dai friulani ai partenopei ma solo pochi hanno davvero sfondato in azzurro. Li ricordate?
21.07.2015 12:00 di Giuseppe Sardiello   Vedi letture
Allan contro Hamsik
Allan contro Hamsik

Allan Marques Loureiro, meglio conosciuto solo come Allan, è un nuovo giocatore del Napoli, che lo ha acquistato per circa 13 milioni di euro dall'Udinese. Spesso negli ultimi anni si sono visti giocatori passare dal bianconero friulano all'azzurro partenopeo con, però, alterne fortune. I primi furono Fabio Rossitto e Raffaele Sergio nel 1997-98 che ebbero poca fortuna alle pendici del Vesuvio, partecipando alla retrocessione del club in Serie B a distanza di oltre 30 anni. Poi nel 2000 fu il turno di Mauricio Pineda che fu 'protagonista' di una nuova retrocessione nella tribolata stagione con in panchina prima Zeman, poi Mondonico. Dopo una sola stagione fu rispedito in Friuli e al suo posto arrivò Fabio Cesar Montezine giocatore offensivo che ebbe poca fortuna così come il difensore spagnolo Esteban Lopez, l'attaccante honduregno Carlos Pavon e Gonzalo Caicedo Martinez, quest'ultimo arrivato nel 2002-03 nell'ambito della trattativa che portò Marek Jankulovski a Udine.

Prima del fallimento del 2004 arriva Marco Zamboni ma dall'avvento di Aurelio De Laurentiis che si intesificano i rapporti tra le due società, anche grazie a Pierpaolo Marino, ingaggiato dal presidente azzurro per ricostruire il Napoli dalle ceneri: arrivarono Roberto (il Pampa) Sosa e Robson Machado Toledo, razzente ala brasiliana che i più ricordano solo perchè, nel videogioco Football Manager 2003/04, diventava inspiegabilmente fortissimo. Sosa resterà nei cuori azzurri per essere stato l'ultimo a vestire la maglia numero 10 azzurra, quando la squadra lasciò definitivamente la Serie C, ma anche per le sue tante prodezze mentre Toledo resta in Campania fino a gennaio e al suo posto arriva il portiere belga Olivier Renard, che durerà solo fino al giugno. Ma il vero, nelle intenzioni, primo grande colpo da Udine a Napoli fu Fabio Quagliarella, costato 18 milioni di euro: il calciatore napoletano si fa apprezzare per le sue reti ma un litigio al termine della stagione porta al 'tradimento' sottoforma del passaggio alla Juventus. De Laurentiis ci riprova nel 2011 acquistando Gokhan Inler, presentandolo su una nave da crociera con una maschera da leone. Nel gennaio 2013 arriva Pablo Armero, l'ultimo a scendere dal Friuli a Napoli in prestito con riscatto della metà. Riuscirà Allan a fare meglio dei suoi predecessori? In attesa di scoprirlo ripercorriamo, attraverso le immagini, la storia recente dei giocatori passati dall'Udinese al Napoli dal 1997 ad oggi.

Fabio Rossitto, al Napoli nel 1997
Fabio Rossitto, al Napoli nel 1997
Mauricio Pineda con Zdenek Zeman nel 2000
Mauricio Pineda con Zdenek Zeman nel 2000
Fabio Cesar Montezine, al Napoli nel 2001
Fabio Cesar Montezine, al Napoli nel 2001 © foto di PRESSPHOTO
Marco Zamboni, nel 2003 torna al Napoli via Udine dopo l'esperienza del 1997-1998.
Marco Zamboni, nel 2003 torna al Napoli via Udine dopo l'esperienza del 1997-1998.
Roberto
Roberto "El Pampa" Sosa, al Napoli dal 2004 al 2008.
Robson Machado Toledo, al Napoli nel 2004.
Robson Machado Toledo, al Napoli nel 2004.
Fabio Quagliarella, al Napoli nella stagione 2009/2010
Fabio Quagliarella, al Napoli nella stagione 2009/2010
Gökhan Inler, al Napoli dal 2011.
Gökhan Inler, al Napoli dal 2011.
Pablo Armero, al Napoli nel 2013/2014.
Pablo Armero, al Napoli nel 2013/2014.
Allan Marques Loureiro in una vecchia sfida tra Udinese e Napoli
Allan Marques Loureiro in una vecchia sfida tra Udinese e Napoli