F1 - Il sindaco di Imola vuol riprendersi il Gp: Monza adesso rischia?

Potrebbe essere guerra tra i circuiti italiani
16.06.2015 09:00 di Carlo Tagliagambe Twitter:    Vedi letture
Fonte: Sport Mediaset
Formula 1
Formula 1

Imola ci crede. La città romagnola sta facendo davvero di tutto per riavere il GP di Formula 1 e per questo il sindaco Daniele Manca ha incontrato a Londra Bernie Ecclestone. "Gli abbiamo voluto manifestare la volontà di riavere la F1 - ha spiegato - , ma innanzitutto vogliamo fare la nostra parte per mantenere un GP in Italia, anche in una prospettiva di alternanza tra circuiti. Abbiamo presentato il nostro progetto di rilancio sull'Autodromo, gli investimenti che abbiamo fatto e che faremo".

"Ecclestone ci ha detto che non sarebbe mai voluto andare via da Imola, anzi, ci ha tenuto a ricordare che fu lo stesso Enzo Ferrari a chiedergli di organizzare un GP nel nostro circuito. Da parte sua non ci sono preclusioni. Ovviamente resta lo scoglio economico, ma lo stesso Ecclestone si è impegnato a verificare in quali tempi e modi sia possibile programmare un ritorno della Formula 1 a Imola. L’orizzonte è il 2017", ha aggiunto. Con lui c'erano anche il presidente di CON.AMI, Stefano Manara, e il presidente di Formula Imola, Uberto Selvatico Estense. Il rischio, sempre più alto, è che a saltare sia Monza, in difficoltà (non solo lei) a pagare il 20 milioni di dollari richiesti per l'organizzazione di un GP. Imola, invece, è fuori dal circus dal 2006.