Bidoni del calcio - Andrade, per tutti "Er Moviola"

La Roma cerca l'erede di Falcao ma non va benissimo...
08.08.2015 06:15 di Thomas Saccani Twitter:   articolo letto 577 volte
Andrade, Roma
Andrade, Roma

Tra i tifosi della Roma di una certa età, il nome di Andrade rievoca momenti di pura ilarità... Estate 1988, la Roma non ha più Falcao da tempo e va a caccia del suo erede. Il patron Viola decide di investire tanti soldi (un miliardo e mezzo di vecchie lire e altrettanti per convincere Berggreen a lasciare il club giallorosso) su Andrade, ragazzotto di belle speranze del Flamengo.

Liedholm, allora tecnico della Roma, si sbilancia: "Assomiglia a De Sisti per l'intelligenza e la visione di gioco", racconta a La Gazzetta dello Sport. Lui, sbarcato a Roma, si lascia andare ad un eloquente: "...sono abituato a lottare e a correre molto" (Gazzetta dello Sport - 10 agosto 1988).

Ecco, sulla corsa diciamo che non va benissimo. La sua lentezza in campo è impressionante, tanto che il popolo giallorosso, dopo le prime, frustranti, uscite, lo ribattezza "Er Moviola"...

Resta nella Capitale una sola stagione, con sole nove presenze (impalpabili).