Castaldo come Ronaldo? Quindi Mariangela Fantozzi è uguale alla Bellucci: siamo alla follia!

L'agente dell'ex Avellino la spara grossa!
15.09.2018 10:35 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
CR7 e Castaldo
CR7 e Castaldo

Chi di voi non ha mai ascoltato, almeno una volta nella vita, la celebre 'Miserere' cantata da Zucchero e Pavarotti, contenuta nell'omonimo album del rocker emiliano... Se al termine del brano, ultima traccia del disco, avete per caso dimenticato di stoppare lo stereo, sentirete, dopo alcuni minuti di silenzio, una voce provenire dagli altoparlanti del vostro impianto... 'A volte, la migliore musica è il silenzio', questo il messaggio sussurrato dalla voce e ripetuto tre volte per chiarire il concetto.

Vi starete forse domandando il senso e l'utilità di tale preambolo musicale in capo ad un articolo sul calcio: la ragione è che spesso nel calcio la migliore musica è proprio il silenzio... Perché quando si apre la bocca soltanto per darle aria, senza prima riflettere, sarebbe meglio piuttosto tenerla chiusa... Sembra si faccia a gara a spararla più grossa e c'è chi ci riesce! L'Oscar per la miglior panzana dell'anno va di diritto a... Ernesto De Notaris!!!

Congratulazioni, Ernesto! Hai vinto tu! Vi starete chiedendo chi sia costui... Per chi non lo conoscesse, si tratta del procuratore di Gigi Castaldo, ex attaccante dell'Avellino, attualmente in forza alla Casertana... Se fosse 'La Sai l'Ultima', il simpatico Ernesto sarebbe il campione indiscusso della barzelletta! 

"Io penso che paragonare Castaldo a Cristiano Ronaldo non sia così esagerato come sembra, perché l’arrivo di Gigi a Caserta ha portato giovamenti a tutta la categoria, mettendola in luce, così come fatto dall’arrivo del portoghese alla Juventus", parola di Ernesto. Lo ha detto davvero, non è uno scherzo! Sarà stato il caldo degli ultimi giorni, sarà stato altro, chissà...

Castaldo come Ronaldo? Sarebbe come paragonare Mariangela Fantozzi alla Bellucci, con tutto il rispetto per la figlia del ragionier Ugo! O forse siamo scemi noi, che non ci eravamo mai accorti della somiglianza tra l'ex Avellino e CR7!  In questo caso ringraziamo Ernesto De Notaris per averci aperto gli occhi! Avevamo un fenomeno in casa, a portata di mano e lo ignoravamo!

Accidenti alla nostra ottusa cecità! E cieco è stato pure il cittì Mancini, che ha preferito i vari Balotelli, Zaza, Immobile, Belotti e lasciato a casa il nostro CR7, il fuoriclasse che avrebbe restituito lustro e dignità alla maglia azzurra! A Ernesto De Notaris suggeriamo di ascoltare quella voce: "A volte, la migliore musica è il silenzio".

Rabarbaro Ted