Di Carlo, furia contro il VAR: "A maglie invertite avremmo vinto 2-0, noi penalizzati!"

Il tecnico del Chievo
10.03.2019 08:00 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
Mimmo Di Carlo
Mimmo Di Carlo

Mimmo Di Carlo non ci sta. Il tecnico del Chievo mastica amaro dopo la sconfitta subita dal suo Chievo contro il Milan al Bentegodi. Sul banco degli imputati ancora una volta il VAR:  "Contro il Milan devi essere bravo a non concedere situazioni di gioco e avere il coraggio di giocarsela alla pari. Se avessimo vinto le maglie rossonere avremmo vinto 2-0 oggi. Punizione che non c'è, la barriera era a 9 metri e 60. E sul gol di Piatek una sforbiciata del genere che prende il braccio del nostro difensore è fallo. Sono sei partite che il risultato viene deciso dalle qualità della squadra avversaria, ma anche il VAR. Il dispiacere, da allenatore, è vedere la nostra squadra che ci mette cuore e animo. E' chiaro che poi la classifica ci dice altro. Non dobbiamo dare alibi solo al VAR, però la tecnologia fa la differenza. Ringrazio pubblicamente i nostri tifosi per averci sostenuto fino alla fine e per farlo sempre. Il Chievo ha 10 punti, voglio che la mia squadra se la giochi a modo suo in ogni partita. L'anno scorso il VAR non ha fatto tanti casini, quest'anno invece sono 6 partite che abbiamo sempre episodi contro o mai a favore. Se fosse successo al Milan probabilmente sarebbero qui a lamentarsi molto di più. Noi siamo il Chievo e dobbiamo anche stare tranquilli e sereni, mentre al contrario sarebbe successo il finimondo. Gattuso? Mi dispiace quando viene espulso un collega, però non so cosa sia successo, sono sincero. Non ero arrabbiato perchè la mia squadra ha deciso di buttar fuori il pallone, ma perchè Dioussè non ha verticalizzato. Su quell'aspetto lì, lo sapete, siamo fin troppo buoni".