Copa America '99, Martin Palermo sbaglia tre rigori nella stessa partita!

Il 5 luglio del 1999 l'allora centravanti del Boca stabilì un curioso record negativo.
19.07.2019 11:00 di Gabriele Cantella   Vedi letture
Martin Palermo si dispera
Martin Palermo si dispera

"Ma Nino non aver paura a sbagliare un calcio di rigore, non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore". Così cantava Francesco De Gregori nel lontano 1982,
ma, evidentemente, Martin Palermo, "La leva calcistica del '68" non l'aveva mai ascoltata in vita sua.

Sbagliare un rigore ci sta, ma se ne sbagli addirittura tre nella stessa partita allora sì che hai qualchee lamento in più per giudicare un giocatore! 5 luglio 1999, l'Argentina sfida la Colombia nella fase a gironi della Copa America. Sono trascorsi appena 5' dal fischio d'inizio, calcio di rigore per l'Albiceleste.

Palermo va a prendersi il pallone e lo piazza sul dischetto. Rincorsa, tiro e... Traversa! Pazienza, può capitare. È capitato anche ai migliori, Roberto Baggio docet. Passano altri 25' ed ecco la chance che Palermo stava aspettando: un altro calcio di rigore, questa volta non sbaglierà.
E invece sbaglia! Il pallone si perde in curva e l'Argentina barcolla sotto i colpi di una Colombia cinica e spietata, che ne fa addirittura tre! E a proposito di tre, il destino per la terza volta tende la mano a Palermo donandogli un'altra occasione per riabilitarsi: ancora un rigore per l'Argentina. Ancora Palermo dal dischetto.
Ancora un errore! Tre su tre! Nino non aveva paura di sbagliare un calcio di rigore, Palermo invece da quel giorno continuò ad aver paura di sbagliarne tre!