10 Dicembre 1995, Chiesa fa il funerale alla Signora: Samp batte Juve 2-0

Una doppietta dell'attaccante blucerchiato stende i bianconeri.
10.12.2019 11:00 di Gabriele Cantella   Vedi letture
Chiesa batte Peruzzi
Chiesa batte Peruzzi

10 dicembre 1995, guardando le squadre sbucare dal tunnel che dagli spogliatoi di Marassi conduce al rettangolo di gioco, in pochi forse immaginano ciò che accadrà in capo a un'ora e mezza. I campioni d'Italia in carica e futuri campioni d'Europa della Juventus, sconfitti dalla Samp di Sven Goran Eriksson. In pochi, dicevamo, lo avrebbero immaginato, eppure accade davvero.

Lo si intuisce sul finire del primo tempo, quando Enrico Chiesa, fugge in velocità sulla destra e, giunto sul limitar dell'area di rigore bianconera, pennella un delizioso pallonetto con l'interno del destro, che sorprende Peruzzi, leggermente fuori dai pali.

La conferma definitiva di quel che tutti o quasi hanno già intuito arriva in avvio di ripresa, quando Chiesa, di nuovo lui, penetra in area dalla sinistra, mette a sedere Carrera con una finta e batte ancora Peruzzi, stavolta col mancino. Marassi è in festa, per la Juve è un pomeriggio di un giorno da cani.